Bond 25: Daniel Craig interpreterà meno scene d'azione

L'attore sembra abbia richiesto alla produzione di evitare il più possibile le sequenze più pericolose a causa degli infortuni subiti in passato sul set.

Daniel Craig ritornerà a interpretare l'agente 007 in occasione del venticinquesimo capitolo del franchise. L'attore ha però deciso di richiedere un maggior utilizzo delle controfigure per realizzare le sequenze d'azione, anche per assecondare una richiesta di sua moglie Rachel Weisz.
Secondo quanto riporta il quotidano Mirror l'interprete di James Bond starebbe ancora sopportando le conseguenze degli incidenti capitati sul set del precedente lungometraggio: "Rachel non lo vuole vedere di nuovo in agonia. Nessuno dei suoi dolori e fastidi fisici se ne è andato completamente. Sono arrivati a un accordo per quanto riguarda le sue scene d'azione e si tirerà un po' indietro questa volta".

Craig aveva ammesso: "Mi sono infortunato al ginocchio e mi hanno dovuto operare. Mi hanno dovuto ricostruire la spalla destra, l'altro ginocchio ha richiesto un intervento chirurgico e mi sono fatto male al pollice".

La Weisz, in passato, aveva sottolineato: "Non ho sposato James Bond. 007 non si sposa. Ho visto l'agente segreto andare a letto con delle ragazze senza sposarle. Daniel è un attore molto bravo e pieno di talento. Nella realtà apprezziamo la vita normale"

Bond 25: Daniel Craig interpreterà meno scene...

Mostra i vecchi commenti

Bond 25: confermato Daniel Craig, sarà ancora una volta 007!
The Favourite, Rachel Weisz: "Il film è una commedia"