Beverly Hills, 90210: Tori Spelling: "Sono stata vittima di bullismo a causa del mio aspetto fisico"

La star di Beverly Hills, 90210, Tori Spelling, spiega di essere stata vittima di bullismo all'epoca della serie a causa del suo aspetto fisico: 'Ero arrivata a odiare i miei occhi'.

NOTIZIA di 20/10/2020

Tori Spelling ha voluto mettere a nudo un suo segreto: l'attrice si vergognava dei suoi occhi, a lungo infatti è stata vittima di bullismo a causa del suo aspetto fisico, perché le dicevano avesse gli occhi troppo grandi.

Ultimamente Tori Spelling si sta rivelando particolarmente sensibile al tema del bullismo, dopo che Jessica Alba ha dichiarato che le era proibito guardare negli occhi gli altri attori sul set di Beverly Hills, 90210. Dopo aver rivelato che anche i suoi figli sono stati vittima di bullismo, la Spelling ha postato una sua foto su Instagram, confessando che aveva subito diverse offese per il suo aspetto durante il suo periodo in Beverly Hills, 90210.

"Mio padre diceva sempre 'I tuoi occhi sono lo specchio della tua anima'... Non l'ho mai dimenticato. A causa di questa convinzione, mio padre raramente lasciava che i suoi attori indossassero occhiali da sole in una scena. Credeva che i loro occhi trasmettessero tutto. Tutte le emozioni", ha esordito l'attrice nella sua didascalia.

"Ho portato con me questo motto per tutta la vita. Guardo sempre le persone negli occhi. Non distolgo mai lo sguardo", ha continuato. "Ho insegnato ai miei figli di essere sempre rispettosi nei confronti degli altri e guardarli negli occhi quando parlano con loro."

Tori Spelling: "I miei figli, vittime di bullismo a scuola"

Spelling era un'adolescente quando Beverly Hills, 90210 è stato presentato in anteprima e ha dichiarato che la sua mancanza di autostima era aggravata proprio dai commenti meschini sul suo aspetto: "Odiavo i miei occhi. Quando ho iniziato a recitare nella serie di Beverly Hills, 90210 a 16 anni ero piena di scarsa autostima. Poi, i troll di Internet (sì, li avevamo anche allora!) mi chiamavano rana e occhi da insetto."

L'attrice ha continuato, dicendo che: "Mi giudicavano e criticavano persone che per me non avevano un nome né un volto. Il cyberbullismo esisteva allora e ora è peggio che mai. Quindi, ogni volta che uno di voi mi chiede perché non guardo direttamente nelle foto e nei video, sappiate che è per questo che lo faccio. Per aver subito anni di dolore. Essere messa sotto torchio sin da ragazzina negli anni della crescita, è stata dura. Ho passato anni a supplicare i truccatori delle mie serie tv e dei miei film di cercare di far sembrare i miei occhi più piccoli. Piangevo per il mio aspetto sulla sedia del truccatore."

Beverly Hills, 90210: il regista risponde alle accuse di Jessica Alba

Alla fine, Tori Spelling ha dichiarato che comunque ora ha imparato ad amare i suoi occhi: "Non ho iniziato a rendermi conto di quanto fossero preziosi i miei occhi fino a quando non ho realizzato Scream 2 e la copertina di Rolling Stone che rievocava l'iconica scena della doccia di Psycho", ha scritto l'attrice. "I miei occhi erano al centro di quello scatto. Hanno mostrato l'emozione che stavo "sentendo nella mia anima" in quella foto."