Avengers: Endgame, il montatore svela: "Le versioni alternative della morte di Tony Stark sono folli!"

Il montatore di Avengers: Endgame ha rivelato che sono state girate molte versioni alternative della morte di Tony Stark decisamente folli.

NOTIZIA di 28/10/2019

Il montatore di Avengers: Endgame ha svelato che esistono numerose versioni alternative della morte di Tony Stark e alcune sono decisamente folli. Jeff Ford è colui che ha il merito di aver avuto l'idea di chiudere il ciclo di Tony Stark con la battuta "Io sono Iron Man", rievocando così il primo Iron Man.

Avengers Endgame 31
Avengers: Endgame, Robert Downey Jr. in una scena

Nel corso di una recente intervista, Ford ha rivelato che esistono una dozzina di versioni alternative degli ultimi istanti di vita di Tony Stark, alcune solo talmente folli da non poter essere usate nel film:

"Il modo in cui Robert Downey Jr. lavora lo spinge a esplorare, ama provare cose diverse. Dal momento che è un attore intuitivo, gli piace provare davanti all'obiettivo nel caso esca fuori qualcosa di speciale. lo fa spesso."

Avengers Endgame Fotogramma 1
Avengers: Endgame, un fotogramma dello sport del Super Bowl

Il montatore svela così che durante le riprese della scena finale di Tony Stark, la star ha tentato alcune improvvisazioni:

"Mentre stavamo mettendo insieme la fine del film, e stavamo girando la scena degli ultimi istanti di vita di Tony, abbiamo provato molte opzioni diverse. Robert aveva varie idee... Gli abbiamo dato spazio. Joe e Anthony sono grandiosi con l'improvvisazione. Abbiamo girato tante soluzioni diverse, alcune era folli. Non le avremmo mai usate."

Avengers: Endgame, Chris Hemsworth furioso dopo aver scoperto che Cap può sollevare Mjolnir

Quando gli viene chiesto di entrare in dettaglio, Jeff Ford ammette di non poterlo fare perché "questo fa parte del processo attoriale", ma ammette che il processo è servito a scavare nella parte più profonda ed emozionale del personaggio, creando una contrapposizione con Thanos:

"Alcuni tentativi erano giocosi. Alcune erano oscenità. Alcune prove erano altamente emotive, folli. E alcune erano combinazioni di questi tre aspetti. Montando il film, sentivamo il bisogno di un momento tra Thanos e Tony, qualcosa per il pubblico. Lo scambio tra 'Io sono inevitabile' di Thanos e 'Io sono Iron Man' di Tony Stark funziona. Quando abbiamo trovato la battuta di Thanos, questa ci ha condotto alla battuta di Tony. Thanos ripete quella battuta tre volte nel film. Alla fine, prima che la sua testa venga mozzata, nella parte centrale e alla fine. Questa simmetria è uno dei motivo per cui è interessante è stata una scoperta mentre montavamo il film."