American Skin: il film in onda stasera su Sky Cinema Uno e NOW inaugura la maratona #BlackLivesMatter

Stasera su Sky Cinema Uno alle 21:15, e in streaming su NOW, va in onda, in prima visione, American Skin, il film che inaugura la maratona a tema #BlackLivesMatter.

NOTIZIA di 24/05/2021

Una prima visione assoluta stasera su Sky Cinema Uno e in streaming su NOW: è American Skin, il film, scritto, diretto e interpretato da Nate Parker, che racconta la disperazione di un uomo di colore in cerca di giustizia per la morte del figlio adolescente ucciso da un poliziotto bianco, e che riflette sui temi della paura e delle divisioni culturali, ancor oggi radicate nella società americana.

American Skin 1
American Skin: un momento del film

American Skin racconta le azioni disperate di Linc, un veterano della guerra in Iraq che, tornato in patria, vede il figlio quattordicenne Kijani morire davanti ai suoi occhi per mano di un poliziotto durante un controllo stradale. Privato di un processo equo, dopo l'assoluzione in tribunale di Mike Randall, il poliziotto che aveva sparato al ragazzo uccidendolo, Linc decide di farsi giustizia da solo. Ad accompagnare lo spettatore nel racconto Jordin King, uno studente di cinema deciso a girare un documentario sulla morte di Kijiani e sul desiderio di giustizia di Linc. Insieme alla sua troupe Jordin diventerà testimone diretto e protagonista dell'intera vicenda, con la responsabilità di farla conoscere al mondo.

Nel cast, oltre a Nate Parker nel ruolo del protagonista Lincoln Jefferson, Omari Hardwick è Omar "Derwood" Scott amico di Linc, Theo Rossi è il poliziotto Dominic Reyese, Beau Knapp è il poliziotto Mike Randall, colpevole di aver ucciso il ragazzo.

A un anno dalla morte di George Floyd, che ha portato drammaticamente ancora una volta alla ribalta il tema della violenza della polizia americana sui cittadini di colore e dopo la storica sentenza di condanna del poliziotto che l'ha ucciso, Sky presenta oggi, lunedì 24 maggio 2021, non solo American Skin ma anche la maratona #BlackLivesMatter - dal nome del movimento impegnato contro il razzismo verso le persone di colore - costituita da una serie di film a tema.
Si inizia stasera alle 21:45, in multistart con Sky Cinema Uno, con American Skin, a seguire The Birth of a Nation - Il risveglio di un popolo, l'esordio alla regia di Nate Parker, attore e regista di American Skin, che racconta una storia vera che ha ricevuto il Premio della Giuria al Sundance.

Mississippi Burning
Mississippi Burning: un'immagine di Gene Hackman e Willem Dafoe

E poi il thriller ambientato nell'America degli anni 60 Mississippi Burning - le radici dell'odio con Willem Dafoe e Gene Hackman, premiato al Festival di Berlino; Selma - La strada per la libertà, il film ambientato nel 1965 quando Martin Luther King guidò un gruppo di manifestanti a Selma, in Alabama, per ottenere il diritto di voto per gli afroamericani; Grido di libertà, la pellicola con Denzel Washington e Kevin Kline chiamati a interpretare l'attivista Steve Biko e il giornalista Donald Woods, uniti nella lotta all'Apartheid nel Sudafrica degli anni 70; 12 anni schiavo, il biopic premiato con 3 Oscar firmato da Steve McQueen e interpretato da Chiwetel Ejiofor, Michael Fassbender e Lupita Nyong'o; Malcolm X, la coinvolgente biografia del leader diretta da Spike Lee e interpretata da Denzel Washington, vincitore dell'Orso d'argento a Berlino; Invictus, la pellicola diretta da Clint Eastwood e interpretata da Morgan Freeman e Matt Damon, che racconta sei anni della vita di Nelson Mandela, dalla scarcerazione al giorno in cui la squadra sudafricana degli Springboks vinse a sorpresa la Coppa del Mondo di rugby; Race - Il colore della vittoria, la prima biografia sul leggendario atleta afroamericano Jesse Owens che, con il suo trionfo alle Olimpiadi di Berlino del 1936, divenne il simbolo della lotta contro le ideologie di Hitler; e il biopic con Michael B. Jordan, Brie Larson e Jamie Foxx Il diritto di opporsi, in cui un avvocato afroamericano sceglie di difendere persone di colore condannate ingiustamente e affronta lo spinoso caso McMillian.