Ambulance: l'attrice Eiza González parla del suo litigio con Michael Bay

Eiza González era talmente decisa a difendere il modo in cui desiderava interpretare il suo personaggio di Ambulance che ha avuto un'accesa discussione con il regista Michael Bay.

NOTIZIA di 06/04/2022

Eiza González, una delle star di Ambulance, si è recentemente aperta a proposito dell'accesa lite che ha avuto sul set con il regista Michael Bay, scoppiata a causa di quelle che l'attrice ha definito delle "semplici divergenze creative".

Ambulance 10
Ambulance: Eiza Gonzàlez durante una scena del film

Dopo essere divenuta famosa in Messico, la González è approdata ad Hollywood ed il suo prossimo progetto di alto profilo, diretto da Bay, debutterà nelle sale americane l'8 aprile anche se è già stato lanciato in determinati territori internazionali tra cui l'Italia, paese in cui è uscito il 23 marzo 2022.

Screen Rant ha recentemente avuto l'opportunità di parlare con il cast e la troupe della pellicola ed è stato durante la loro conversazione con l'attrice che sono venuti fuori i dettagli relativi al giorno in cui lei e Bay "si sono scagliati l'uno contro l'altra, tentando di scannarsi".

Ambulance 10 Vsozurp
Ambulance: una scena con la polizia e l'FBI

"La discussione riguardava qualcosa che ho fatto sul set. Ero frustrata perché sentivo molta pressione: volevo che il mio personaggio, il paramedico, sembrasse reale", ha spiegato la star. "I primi soccorritori hanno sempre dedicato la loro vita agli altri, ma mai come oggi. È molto chiaro che cosa stanno facendo per la nostra società e io non volevo dare vita ad una versione poco verosimile del loro lavoro."

"Volevo davvero realizzare qualcosa che mi facesse sentire orgogliosa. Quindi sono stata molto esplicita su alcune cose che non credevo sarebbero state giuste. E lui mi diceva: 'Lascia fare a me. Fidati di me'. Io mi arrabbiavo e litigavamo spesso ma questo fa parte del processo creativo, sono semplici divergenze. È fondamentale esporre le proprio idee al fine di trovare un terreno comune", ha concluso Eiza González.