6 Underground: il film di Michael Bay non ha convinto Netflix e non avrà un sequel

Il film 6 Underground diretto da Michael Bay non ha convinto i vertici di Netflix e il progetto con Ryan Reynolds non avrà un sequel.

NOTIZIA di 29/07/2021

6 Underground è stato un insuccesso per i responsabili di Netflix: il film di Michael Bay non sembra aver raggiunto "il livello sperato dal punto di vista creativo". Dei film originali realizzati dalla piattaforma su cui è stata investita una cifra considerevole, il progetto action con star Ryan Reynolds è quindi uno dei pochi che non avrà un sequel.

6 Underground 5
6 Underground: una scena con Ryan Reynolds

Scott Stuber, responsabile dei film originale di Netflix, ha dichiarato a Variety parlando di 6 Underground: "Non abbiamo provato la sensazione di essere arrivati al punto sperato dal punto di vista creativo. Si è trattato di un buon successo, ma alla fine pensiamo di non aver raggiunto l'obiettivo in modo da giustificarne un ritorno. Semplicemente non c'era quel profondo amore per quei personaggi o quel mondo". L'obiettivo che si propone Netflix è quello di permettere ai suoi prodotti di entrare nell'immaginario collettivo e nelle conversazioni quotidiane del pubblico.

Tra i film originali che hanno invece ottenuto il via libera a un secondo capitolo ci sono Army of the Dead, Tyler Rake, Enola Holmes, The Old Guard e Spencer Confidential.
Stuber, parlando del futuro dei progetti originali, ha dichiarato: "Dobbiamo cercare di rendere questi film più rilevanti dal punto di vista culturale e posizionarli nello zeitgest.".