Facebook

Michael Bay accusato dalle autorità italiane di aver ucciso un piccione sul set di 6 Underground

Michael Bay rischia l'incriminazione da parte delle autorità italiane per aver ucciso un piccione sul set di 6 Underground, il regista nega ogni accusa.

Michael Bay accusato dalle autorità italiane di aver ucciso un piccione sul set di 6 Underground

Oltre a inseguimenti folli ed esplosioni, il set italiano di 6 Underground sarebbe stato teatro dell'omicidio di un piccione. Questa è l'accusa mossa dalle autorità italiane, secondo The Wrap, al regista Michael Bay. Il regista nega le accuse citando "chiare prove visive" che smentiscono l'incidente.

"Sono un noto amante degli animali e un grande attivista", ha detto Bay in una dichiarazione a The Wrap. "Nessun animale coinvolto nella produzione è stato ferito o danneggiato. Né in questa né in qualsiasi altra produzione a cui ho lavorato negli ultimi 30 anni".

6 Underground, Ryan Reynolds chiede scusa alle Spice Girls: "Sono fantastiche!"

Le autorità italiane, tuttavia, avrebbero avviato un'indagine. Un insider vicino alla produzione avrebbe confessato a The Wrap che l'uccello sarebbe stato ucciso dopo essersi scontrato con un carrello durante una ripresa a Roma. La fonte anonima ha aggiunto che una persona che si trovava sul set quel giorno ha assistito al presunto incidente, ha scattato una foto e ha presentato denuncia alle autorità italiane.

Michael Bay afferma, però, di avere la controprova: _"Abbiamo chiare prove video, una moltitudine di testimoni e agenti di sicurezza che ci scagionano da queste accuse e confutano la loro unica foto dei paparazzi che fornisce una storia falsa".