Non ci resta che il crimine

2019, Commedia

2.6
Non ci resta che il crimine (2019)
Genere
Commedia
Durata
Regista
Uscita ITA

Roma: tre amici con scarsi mezzi, ma dotati di un indomabile talento creativo, decidono di organizzare un "Tour Criminale" di Roma alla scoperta dei luoghi che furono teatro delle gesta della Banda della Magliana. L'idea è trasformare il tour in una macchina da soldi. Abiti d'epoca, jeans a zampa, giubbotti di pelle e Ray-Ban, ed è fatta, i tre sono pronti per lanciarsi nella nuova impresa. Per un imprevedibile scherzo del destino, il trio viene catapultato negli anni '80 nei giorni dei Mondiali di Spagna e si ritrovano faccia a faccia con la vera Banda della Magliana che all'epoca gestiva le scommesse clandestine sul calcio.



#NonCiRestaCheIlCrimine è un'operazione a base di contaminazione e leggerezza, ma disunita e sterile
Perché ci piace
  • La simpatia e il carisma dei protagonisti, anche se Giallini fa Giallini, Tognazzi fa Tognazzi, e Gassmann fa il grullo.
  • Il Renatino sanguinario eppure divertente di Edoardo Leo.
Cosa non va
  • La commistione tra generi - commedia, action, poliziottesco e una punta di fantasy - non produce i risultati sperati ma piuttosto disorienta lo spettatore.
  • Ritmo, tensione, qualità della messa in scena e valori produttivi, tutto sembra risentire di una realizzazione poco ispirata.

Le vostre recensioni


Mostra i vecchi commenti