Mamma Mia! Ci risiamo: il blu-ray karaoke è una festa di colori e musica. E quanti extra!

Il sequel di Mamma mia! è uscito in alta definizione con un'edizione canterina e soprattutto stellare sul piano audio-video: corposi e interessanti i contenuti speciali

Dieci anni dopo si torna a ballare, a cantare e a scatenarsi con le canzoni degli ABBA a fare da cornice a varie storie d'amore. Dopo lo strepitoso successo del 2008 di Mamma Mia!, ecco ora Mamma Mia! Ci risiamo, un sequel firmato da Ol Parker che rimette al centro della vicenda la favolosa isola greca di Kalokairi, ma sceglie strade piuttosto coraggiose. A parte che il personaggio principale del primo film, la Donna di Meryl Streep, compare solamente nel finale, c'è la scelta di un viaggio parallelo tra passato e presente, rispolverando le giovani versioni dei protagonisti. Un curioso espediente che funziona e incuriosisce. Ne emergono i segreti del passato di Donna e dei tre papà Colin Firth, Pierce Brosnan e Stellan Skarsgård, interpretati nel passato da attori giovani. Anche se al centro della storia resta Sophie (Amanda Seyfried), che sta organizzando una festa in ricordo della mamma.

Mamma Mia! Ci risiamo: Christine Baranski, Julie Walters e Amanda Seyfried in una scena del film

Anche stavolta le emozioni viaggiano con la colonna sonora degli ABBA, e delle loro canzoni intramontabili e trascinanti. Spettacolo, musica e filone narrativo, fanno anche di Mamma Mia! Ci risiamo un prodotto attesissimo e particolarmente adatto allo spettacolo casalingo. E il blu-ray distribuito da Universal Pictures Home Entertainment Italia, soddisfa in pieno le attese, con un eccezionale reparto tecnico che esalta al massimo video e audio, in un magico connubio di immagini e suoni al massimo livello. Condendo tra l'altro il tutto con un robusto reparto extra, e dando un spazio privilegiato alla parte giocosa e canterina per gli spettatori, presentando oltre alla versione cinematografica anche quella karaoke, denominata Canta con noi, che quando sullo schermo arrivano le canzoni, invece dei sottotitoli italiani, presenta quelli in originale inglese (addirittura un po' animati) per poter cantare.

Il video: una vera festa di colori lussureggianti

Mamma Mia Lily James

Ma quanto è bello tornare sull'isola greca protagonista del film e ammirarne in HD le bellezze? Il blu-ray di Mamma Mia! Ci risiamo targato Universal ci permette di ritornare infatti in un luogo favoloso, che sembra costruito apposta per la visione homevideo in alta definizione. Soprattutto gli esterni diurni e ben illuminati, sono una gioia per gli occhi e sembrano quasi uscire dallo schermo: la ricca vegetazione, le costruzioni, il mare, le imbarcazioni, tutto splende non solo per il dettaglio granitico e la spiccata e costante sensazione di profondità, ma anche per un croma lussureggiante, capace di esplodere in colori brillanti e saturi. I riflessi di sole e mare sono gestiti in maniera mirabile, senza nessun problema di compressione. Negli interni o nelle scene meno illuminate, c'è solamente una leggera e fisiologica flessione del dettaglio puro, il quadro si fa più morbido ma resta piacevolmente naturale e compatto, senza nessuna sbavatura nemmeno nelle caotiche scene di ballo di gruppo. Insomma, lo avrete già capito, Mamma Mia! Ci risiamo in blu-ray è una vera festa di colori tutta da godersi.

Mamma Mia! Ci risiamo: Meryl Streep e Amanda Seyfried in una scena del film

L'audio: che spasso con le trascinanti canzoni degli ABBA

Mamma Mia Ci Risiamo Cher

Con tutto quel ben di Dio di canzoni degli ABBA da sentire, l'audio ha ovviamente un'importanza fondamentale per godersi in pieno il film e completare una festa di colori e di suoni. Già la traccia italiana, forte di un Dolby digital Plus 7.1, sotto questo punto di vista è fortemente coinvolgente e spettacolare. Non si tratta solamente di essere avvolti dalle note di celebre canzoni e di lasciarsi circondare dal suono caldo e gioioso di tutti i diffusori, ma anche di apprezzare un'ambienza piuttosto vivace. Nella scena della tempesta, ma anche in quelle in mare, il reparto offre precisione direzionale negli effetti, energico impatto del sub e una dinamica di assoluto rilievo. Ma è inevitabile che il Dolby Atmos inglese abbia una marcia in più che si nota già proprio sulla pura ambienza: un soffio di vento o il canto degli uccelli che caratterizza l'isola, qui risultano molto più marcati e presenti. Notevolmente più corposa e incisiva anche la resa musciale, a tratti davvero esaltante. In ogni caso, visto che ovviamente anche nella traccia italiana le canzoni sono in inglese (perfetti e puntuali i sottotitoli italiani per apprezzarne il significato), basta switchare sulla traccia originale per godere ancora di più della musica degli ABBA e dei balli sfrenati. Con al top, ovviamente, la scena di Dancing Queen.

Gli extra: lo speciale karaoke e una marea di featurette

Locandina di Mamma Mia! Ci risiamo
Totale 9
Video 9
Audio italiano 8.5
Audio inglese 9.5
Extra 8.5

Gli extra sono davvero tanti, e seppur privilegiando la parte musicale, sono simpatici ed interessanti. Si comincia con una sezione Canzoni e scene tagliate ed estese, che in realtà contiene una scena cancellata, una perfomance canora tagliata e due scene di canzoni estese (la durata totale di questa sezione è di 11 minuti), con commenti opzionali di regista e sceneggiatore. Dopo Giochetti (1'), una breve clip con gli attori che si divertono facendo scherzi sul set, c'è poi tutta una sezione dedicata al karaoke chiamata Canta con noi potenziato (47' in tutto) con i testi sullo schermo per cantare "Thank You For the Music", "When I Kissed the Teacher", "One of Us", "Waterloo", "S.O.S", "Why Did It Have to be Me?", "I Have a Dream", "Kisses of fire", "Andante, Andante", "The name of the Game", "Knowing me, Knowing you", "Mamma Mia", "Angel Eyes", "Dancing Queen", "I've been waiting for you", "Fernando", "My Love, My Life", "Super Trouper". Seguono una serie di featurette: La storia (5' e mezzo) parla del franchise con contributi anche di Judy Craymer, Mamma Mia, riuniti! (3' e mezzo) tratta naturalmente del ritrovo del cast per il sequel, Recitare Donna (2' e mezzo) vede Lily James e Meryl Streep parlare del personaggio, La storia di Sophie (3' e mezzo) è incentrata sulle lodi del cast ad Amanda Seyfried, mentre L'incontro con Cher (4') è ovviamente tutto dedicato alla presenza della famosa artista nel film.

Mamma mia! Ci risiamo: Jessica Keenan Wynn in una scena del film

Si prosegue con I costumi e le Dynamo (5') sui flashback degli anni Settanta e il loro stile e Fare le coreografie (7' e mezzo) illustrate da Anthony van Laast. Nella sezione Il cast incontra il cast, Tanya incontra Tanya (3') vede protagoniste ovviamente Christine Baranski e Jessica Keenan Wynn, mentre in Rosie incontra Rosie (3') ci sono Julie Walters e Alexa Davies. Altra sezione è Chiacchiere con il cast, con protagonisti i tre papà giovani e anziani (5'), poi troviamo Chiamata alla ribalta (4') sul "Super Trouper" finale e Dancing Queen: Anatomia di una scena (3' e mezzo), sulla favolosa scena corale del ballo sulla terraferma e sulle imbarcazioni. Poi ancora Esibirsi per delle leggende (3') con il cast che parla degli ABBA, Classe '79 (4') sulle sfide che gli attori più giovani hanno dovuto affrontare per vestire i panni di personaggi già interpretati da miti del cinema, e a chiudere i commenti audio del regista Ol Parker e della produttrice Judy Craymer.

Mamma Mia! Ci risiamo: il blu-ray karaoke è una...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Da Mamma mia! a Moulin Rouge!, la rinascita del musical negli anni 2000
Recensione Mamma mia! Ci risiamo: perché non ne abbiamo ancora ABBAstanza