Le terrificanti avventure di Sabrina 3, la recensione: la serie Netflix ci trascina all'Inferno

La recensione di Le terrificanti avventure di Sabrina 3, la serie Netflix con protagonista la mezza strega Sabrina Spellman interpretata da Kiernan Shipka.

RECENSIONE di 24/01/2020
Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 4
Le terrificanti avventure di Sabrina: una scena della terza stagione

La serie Netflix dedicata alla giovane mezza strega Sabrina Spellman si è sempre distinta per l'originalità con cui metteva insieme gli elementi più classici dei prodotti teen con quelli dell'horror, creando un divertente mix tra drammi adolescenziali e situazioni da brivido. Il suo essere volutamente un po' trash, grottesca ed eccessiva, non lo abbiamo mai considerato necessariamente un difetto, da una parte perché si tratta di uno show ispirato a un fumetto, in cui questo tipo di atmosfere risultano perfette, dall'altra perché ci è sempre sembrato molto adatto al suo pubblico di riferimento, quello degli adolescenti. In questa recensione di Le terrificanti avventure di Sabrina 3 vedremo come l'equilibrio vincente che caratterizzava le prime due stagioni, o per meglio dire le prime due parti della serie, nella terza annata cominci però a venire meno, dando troppo spazio a situazioni e storyline esageratamente sopra le righe a discapito della trama generale e della costruzione dei personaggi.

Una trama fin troppo ricca

Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 2
Le terrificanti avventure di Sabrina: una scena della terza stagione

Le terrificanti avventure di Sabrina 3 ricomincia poco dopo la fine della seconda stagione, con Sabrina (Kiernan Shipka) decisa a recarsi all'Inferno per recuperare l'amato Nick (Gavin Leatherwood) e liberarlo dal fardello di tenere prigioniero lo spirito del Signore Oscuro, che abbiamo scoperto essere il padre della protagonista. Trovato il modo di raggiungere l'Oltretomba, Sabrina e i suoi amici intraprendono un pericoloso viaggio verso la città di Pendemonium, capitale infernale di cui Lilith (Michelle Gomez) è diventata la sovrana. Dopo numerose peripezie Nick viene portato in salvo, ma una volta tornati sulla terra i problemi si moltiplicano a dismisura: dall'ingombrante presenza del Signore Oscuro fino allo scontro con un nuovo crudele candidato per la supremazia sull'Inferno (i cui demoni non accettano la sovranità di Lilith), dall'arrivo di un gruppo di diabolici Pagani intenzionati a risvegliare antichi dei al ritorno di Padre Blackwood, assetato di vendetta e di potere. Al tutto si aggiungono poi le difficoltà che ogni adolescente come Sabrina deve affrontare: da quelle di cuore a quelle scolastiche (in questa terza stagione la nostra protagonista si cimenterà addirittura con il cheerleading).

Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 2
Le terrificanti avventure di Sabrina: una scena della terza stagione

Bastano queste poche righe per capire quanto la trama di Le terrificanti avventure di Sabrina 3 sia sovraccarica di spunti e storyline: più ci si avvicina al finale più le carte in tavola si moltiplicano e, non riuscendo ad approfondire quasi nulla come sarebbe necessario, le questioni lasciate in sospeso - probabilmente in prospettiva di una quarta stagione - diventano davvero troppe.

Le migliori serie Netflix del 2019

A tratti si perdono di vista i personaggi più amati

Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 3
Le terrificanti avventure di Sabrina: una scena della terza stagione

Come vi accennavamo anche per quanto riguarda i personaggi si tende in qualche modo ad esagerare: vengono inserite figure nuove che non si ha veramente il tempo di approfondire, trascurando sempre di più i comprimari più amati, come le zie di Sabrina Hilda e Zelda. Il fatto che si vogliano sviluppare così tante nuove sottotrame va infatti a discapito della costruzione dei personaggi, che diventano sempre più unidimensionali e di cui vengono estremizzate solo alcune delle loro caratteristiche principali come, nel caso della protagonista, l'indipendenza e il bisogno di fare tutto di testa propria. Il personaggio di Sabrina, seppur interpretato da una bravissima Kiernan Shipka, ma anche i suoi amici umani (a cui viene tolto spazio) e non-umani, come nel caso di Ambrose e Prudence (che in questa stagione diventa una principessa guerriera armata di spada), subiscono una sorta di stereotipizzazione e lo spettatore fa più fatica ad empatizzare con loro e ad interessarsi alle vicende di cui sono al centro.

Netflix: 33 serie TV da vedere

Prospettive di una quarta stagione

Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 1
Le terrificanti avventure di Sabrina: una scena della terza stagione

L'impressione che ci siamo fatti di questa terza stagione è che a monte non si sia riusciti a pianificare bene lo sviluppo dei dieci episodi che la compongono, infarcendoli di sottotrame spesso solo accennate e di escamotage narrativi decisamente poco plausibili (per esempio quello relativo al finale). Anche le relazioni tra personaggi risultano poco credibili e rappresentate con eccessiva superficialità, sia che si tratti di quelle di coppia (Nick e Sabrina in primis) che di quelle di amicizia o familiari. Durante la visione si ha poi come la sensazione di perdersi alcuni passaggi, che le reazioni di protagonista e comprimari non siano completamente giustificabili e che molto di quello che accade venga semplificato all'inverosimile per velocizzare l'azione. La nostra idea è che alla serie avrebbe giovato una storia più semplice, più curata, in cui prendersi il tempo di approfondire personaggi e worldbuilding. Quindi, visto il finale e la prospettiva di una quarta stagione ci auguriamo che ci cerchi di fare un passo indietro, ritrovando ciò che inizialmente ci aveva fatto apprezzare questa serie così particolare.

Conclusioni

Concludendo questa recensione di Le terrificanti avventure di Sabrina 3 ribadiamo ancora una volta come questa stagione ci abbia in parte deluso. La trama troppo ricca e confusa e i personaggio caratterizzati con meno cura ci fanno apprezzare di meno la serie rispetto alle annate precedenti. La storia è comunque ricca di spunti interessanti che speriamo vengano sviluppati meglio nella prossima stagione, per la quale nutriamo buone speranze di “ripresa”.

Movieplayer.it

2.5/5

Perché ci piace

  • Kiernan Shipka è sempre bravissima nel ruolo della protagonista.
  • La storia è ricca di spunti interessanti.

Cosa non va

  • La trama è piuttosto confusa.
  • I personaggio risultano un po’ troppo stereotipati.