La Torre Nera: c'è più Stephen King nel blu-ray (tra extra e disco bonus) che nel film

Abbiamo analizzato l'edizione in alta definizione a due dischi del discusso film tratto dalla saga dello scrittore del Maine. Oltre a video e audio di altissimo livello, abbiamo scoperto che se il film ha tradito, per i più, lo spirito dei romanzi, nei contenuti speciali King è ben presente.

Diciamolo subito: sono davvero pochi i "fedeli lettori" di Stephen King a non essere rimasti delusi dalla trasposizione cinematografica della saga de La Torre Nera. Qualche dubbio era sorto sentendo già le voci sulla lavorazione travagliata del film, poi le perplessità erano diventate gigantesche: come si faceva a raccogliere in circa 90 minuti una saga di ben sette romanzi e migliaia di pagine? In effetti La Torre Nera, nel senso del film diretto da Nikolaj Arcel ricorda poco o nulla le magiche atmosfere western-fantasy create dal celebre scrittore. La storia della mistica ed estenuante ricerca da parte del pistolero Roland Deschain della Torre Nera, fulcro dell'esistenza e punto d'incontro di tutti gli universi, non ha lasciato insomma il segno sul grande schermo. Probabilmente nemmeno fra chi la saga letteraria non la conosceva proprio.

La Torre Nera: Idris Elba in un'immagine tratta dal film

Resta il fatto che si tratta di un film tratto dalla monumentale opera di Stephen King, che Matthew McConaughey e Idris Elba restano comunque due attori carismatici, che alcune scene di azione sono indubbiamente spettacolari. Ecco perchè l'arrivo in homevideo de La Torre Nera una certa attesa e curiosità l'hanno destate. Anche ripagate, visto che oltre all'indubbia qualità tecnica del prodotto, c'è la sorpresa che di trovare finalmente un po' di Stephen King tra gli extra (visto che nel film ce n'era poca traccia...): il re del brivido è presente infatti in parecchi dei contributi. E questa è una bella sorpresa. Tra le varie edizioni targate Sony e distribuite da Universal (DVD, steelbook col blu-ray, 4K Ultra HD), noi abbiamo esaminato quella che contiene anche una piacevole chicca, ovvero l'edizione Blu-ray a due dischi che offre anche un disco bonus.

Il disco bonus: solo 20 minuti, ma tanto Stephen King

Il blu-ray de La Torre Nera

E partiamo proprio da questa vera e propria chicca dell'edizione italiana a doppio disco, ovvero il disco bonus in più: iniziativa lodevole, ma meglio smorzare subito gli entusiasmi. Nel disco, infatti, c'è un solamente un extra di 20 minuti denominato "Roland di Gilead - L'ultimo pistolero", ed è l'unico contenuto di tutto il disco, tanto che non c'è nemmeno il menù e la featurette parte subito da sola. Poi il contributo, di per sè, è anche interessante, anche se un po' ripetitivo rispetto agli altri extra. Come detto, il bello è che ci sono soprattutto parecchi interventi da parte di Stephen King in persona. Intervengono poi anche lo sceneggiatore e produttore Akiva Goldsman, il regista Nikolaj Arcel, lo sceneggiatore Anders Thomas Jensen, i tre attori protagonisti Matthew McConaughey, Idris Elba e Tom Taylor, poi ancora la costumista Trish Summerville e ancora vari esperti. Il tutto per approfondire il personaggio di Roland e in particolare gli oggetti da lui utilizzati, il perché è stata scelta una particolare arma e spiegazioni anche sulla meccanica di sparo. Un contributo sicuramente interessante, ma con quei 20 minuti, come detto, si esauriscono i contenuti del disco.

La Torre Nera: il blu-ray a due dischi su Amazon

Gli altri extra: circa 50 minuti tra focus, approfondimenti e curiosità

La Torre Nera: Matthew McConaughey in una scena

E già che parliamo di extra, andiamo a esaminare tutto il reparto, buono ma non travolgente. Tutti questi altri contributi, che anche qui hanno il pregio di coinvolgere spesso Stephen King in persona, sono contenuti sul primo disco assieme al film. Dopo i blooper, ovvero alcune papere sul set (3'), si prosegue con quattro scene eliminate (6' e mezzo) e quindi L'ultimo giro (9'), nel quale Stephen King parla delle origini della storia e la costruzione del racconto, citando Il Signore degli Anelli e Il buono, il brutto, il cattivo, come fonti di ispirazione. Inoltre alcuni membri di cast e troupe parlano della trasposizione su schermo, del cast e delle interpretazioni. A seguire Il mondo è andato avanti... (7'), che offre uno sguardo alle location, alla scenografia, agli oggetti di scena e a tutto quello che ha contribuito all'aspetto post-apocalittico del film. Troviamo poi Stephen King: Ispirazioni (4' e mezzo), nel quale lo scrittore parla delle sue storie e della diversità dei libri della Torre Nera rispetto agli altri suoi lavori. Ne Uno sguardo attraverso la toppa gli attori leggono alcuni passi dei libri sulle clip del film, mentre Il pistolero in azione (8' e mezzo) approfondisce il personaggio di Idris Elba e la sua perfomance attraverso alcune scene chiave, in particolare quelle di azione e acrobatiche. A chiudere L'uomo in nero (8' e mezzo) che invece focalizza l'attenzione sul personaggio di McConaughey e la sua interpretazione.

The Dark Tower: l'attore Tom Taylor interpreta Jake Chambers

Il video: dettaglio ottimo in tutti i mondi e primi piani granitici

The Dark Tower: un'immagine di Idris Elba e Tom Taylor

Quanto al video, ill blu-ray Sony distribuito da Universal presenta un reparto di qualità, che riesce a replicare con fedeltà il girato digitale e gli scenari molto particolari in cui si svolge la vicenda. Nel mondo di Jack il quadro appare nitido e con una fotografia più chiara e luminosa, i vari esterni urbani o anche gli interni delle case sono incisivi e ricchi di particolari anche di minor impatto, e anche i suoi disegni colpiscono per la loro incisività. Nel mondo di Roland l'aspetto generale è più ruvido e sporco, ma il dettaglio resta alto e le immagini sono molto fluide anche durante le scene di azione. Buona la tenuta anche nelle scene più scure, da registrare solamente qualche flessione sul piano del dettaglio che diventa più morbido, soprattutto quando gli effetti CGI intervengono in maniera massiccia. In queste circostanze affiora una rumorosità lieve ma comunque naturale. A colpire sono alcuni primi piani granitici dei due protagonisti, Roland e l'Uomo in nero, che appaiono davvero incredibili per la capacità di cogliere ogni singolo poro e ogni ruga, regalando un'incisività da primato. L'aspetto cromatico è variegato e muta a seconda dei mondi: a momenti più cupi con tonalità quasi terrose, fanno riscontro esplosioni vivacissime con gialli e rossi piuttosto accesi. I colori sono comunque sempre saturi mentre i neri appaiono squisitamente profondi e solidi, e solo in un paio di frangenti tendono ad appiattire un po' il quadro.

Audio lossless anche in italiano: travolti da effetti, spari ed esplosioni

Locandina di La Torre Nera
Totale 8.5
Video 8.5
Audio 9
Extra 7.5

Ottime notizie sul fronte audio. Anche la traccia italiana infatti gode del DTS HD Master Audio 5.1, proprio come l'originale (che però nell'edizione 4K UltraHD sale a un Dolby Atmos). Sul piano sonoro La Torre Nera offre molto e la traccia lossless ha la capacità di riprodurre questa incredibile e soprannaturale alternanza tra i mondi con grande profondità di suono, offrendo una spazialità degne degli ascolti più coinvolgenti. Nei momenti di maggior azione, tra spari ed esplosioni, lo spettatore è circondato da miriadi di effetti che comunque mantengono sempre una loro precisione nella direzionalità, con effetti panning curati e una raffica di bassi di grande intensità, che penetrano fino alle ossa. C'è comunque grande cura anche nei momenti più tranquilli, con dialoghi dal timbro deciso e piccoli effetti che arricchiscono l'ambienza. L'asse posteriore, come già accennato, è sempre molto attivo e contribuisce a regalare un piacevole senso di avvolgimento che non risulta mai artificioso.

La Torre Nera: c'è più Stephen King nel blu-ray...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Stephen King al cinema: è giunto il momento di rendere giustizia al Re dell'Horror?
La Torre Nera: Cos’è “veramente” la saga creata da Stephen King?