Hamilton, la recensione: il premiatissimo musical di Lin-Manuel Miranda arriva su Disney+

La recensione di Hamilton, musical composto e scritto da Lin-Manuel Miranda, vincitore del Premio Pulitzer, arriva su Disney+: la storia dei padri fondatori non è mai stata così spettacolare.

RECENSIONE di 03/07/2020
Hamilton Foto Oebm5Zt
Hamilton: Lin-Manuel Miranda in un momento del musical

Se, guardando Il ritorno di Mary Poppins lo scorso Natale, vi siete chiesti chi fosse il nuovo spazzacamino accanto alla tata "praticamente perfetta in tutto", siete profondamente italiani. Sì perché Lin-Manuel Miranda in patria è praticamente una leggenda: a conferirgli questo status è stato proprio il musical Hamilton: An American Musical. Il film dello spettacolo, con il cast originale del 2015, arriva ora su Disney+ e, per scrivere la recensione di Hamilton, dobbiamo partire da lontano.

Nato a New York, Lin-Manuel Miranda ha i nonni originari di Vega Alta, in Porto Rico. Cresciuto tra la musica latina e quella dei musical di Broadway, quando lo abbiamo incontrato a Londra, al junket di Mary Poppins, ci ha confessato di essere da sempre un vero "musical nerd": nel salotto di casa si cantava e ballava guardando proprio West Side Story e Mary Poppins. E, guarda un po', da grande Miranda ha riadattato i testi del primo per la versione teatrale del 2011 diretta da Stephen Sondheim e recitato nel sequel del secondo.

Hamilton 5
Hamilton: un'immagine del musical

Questo non è niente: Miranda ama talmente tanto anche la Disney e i suoi classici, da chiamare il suo primogenito Sebastian, come il granchio consigliere di Re Tritone. E anche qui, quando l'attore, compositore e paroliere ama una cosa prima o poi riesce a farne parte: sta infatti lavorando anche ai testi e alla colonna sonora, insieme ad Alan Menken, del live action di La sirenetta.

Lin-Manuel Miranda e la Disney: una grande storia d'amore

Quindi ricapitoliamo: Lin-Manuel Miranda ha interpretato lo spazzacamino Jack in Il ritorno di Mary Poppins, sta lavorando al live action di La Sirenetta, ha preso parte a due dei nuovi Star Wars (Il risveglio della Forza e L'ascesa di Skywalker), ha composto le canzoni di Oceania e doppiato diversi personaggi del nuovo Ducktales. È chiaro che tra lui e la Disney è amore.

Hamilton 14
Hamilton: una scena del musical

Ecco perché l'idea di portare al cinema Hamilton, musical premiatissimo, vincitore di undici Tony Award e del premio Pulitzer per la drammaturgia, è stato un passaggio naturale: la pandemia ha però accelerato il tutto e, invece che uscire in sala tra 15 mesi, si è deciso di andare direttamente in streaming su Disney+ dal 3 luglio. Ecco perché, a causa dell'uscita molto anticipata, i sottotitoli con la traduzione non sono ancora pronti in tutte le lingue. Ma arriveranno.

Dwayne Johnson e Lin-Manuel Miranda parlano di Millennials: The Musical

Hamilton: la storia dei padri fondatori, ma col rap

Hamilton 13
Hamilton: una foto del film

Come direbbe il Capitan Uncino di Dustin Hoffman in Hook - Capitan Uncino, Lin-Manuel Miranda ha avuto l'idea di Hamilton come se fosse "un'epifania": era in vacanza, stava leggendo la biografia di Alexander Hamilton, uno dei padri fondatori degli Stati Uniti, scritta dallo storico Ron Chernow, e ha avuto l'illuminazione. Trasformare la storia in musical: un'idea azzardata, ma resa vincente dal fatto che ai colletti inamidati dell'epoca ha contrapposto musica moderna, sopratutto R&B, hip-hop e jazz, con tanto di momenti rap.

Hamilton 11
Hamilton: una sequenza del film

Con metà sangue caraibico, orfano di madre a soli 12 anni, fuggito dalla sua città natale distrutta da un uragano per approdare a New York, la storia di Alexander Hamilton deve aver molto colpito Miranda, la cui famiglia viene appunto da Porto Rico. La storia parte nell'estate del 1776, con Hamilton che fa la conoscenza di Aaron Burr (Leslie Odom Jr.), che ha finito i suoi studi al King's college in soli due anni. Burr gli dice di "parlare meno e sorridere di più". Ma nel frattempo Hamilton si unisce ai rivoluzionari John Laurens, abolizionista, Marquis de Lafayette (Daveed Diggs), generale francese, e il sarto Hercules Mulligan (Okieriete Onaodowan). Mentre Giorgio III (Jonathan Groff) minaccia le colonie dichiarandosi pronto ad assoggettarle di nuovo, i protagonisti conoscono le sorelle Schuyler, Angelica (Renée Elise Goldsberry), Eliza (Philipa Soo) e Peggy (Jasmine Cephas Jones).

Hamilton 4
Hamilton: un momento del musical

Amore, morte, sacrificio, lotta per i propri diritti, George Washington che si appresta a diventare il primo Presidente degli Stati Uniti, Hamilton delegato alla Convenzione di Filadelfia e tra le penne che hanno contribuito a scrivere la Costituzione Americana, il tutto con sullo sfondo la guerra d'indipendenza. Appaiono anche altri futuri presidenti, come Thomas Jefferson, e tra coreografie e voci magnifiche, Miranda ci racconta come gli Stati Uniti siano nati dalla mescolanza di culture diverse e che lottare per i propri ideali vuol dire consegnare il proprio ricordo alla storia. Temi quanto mai attuali oggi, con gli USA scossi dalle proteste in nome del movimento Black Lives Matter e in cui ci si interroga sulla disparità di trattamento e rappresentazione delle minoranze.

Da Mamma mia! a Moulin Rouge!, la rinascita del musical negli anni 2000

Un cast formidabile

A una bella idea e a 240 minuti di canzoni che hanno conquistato il pubblico, Lin-Manuel Miranda ha aggiunto il punto di forza definitivo: un cast formidabile. Leslie Odom Jr. ha una voce potente e bellissima, così come Phillipa Soo e Renee Goldsberry. Jonathan Groff, che si è fatto conoscere dal grande pubblico con il ruolo di Jess St. James nella serie tv Glee, si conferma un ottimo interprete oltre che un bravo cantante, e c'è anche Anthony Ramos, nel ruolo di Philip Hamilton, che molti forse ricorderanno per il ruolo in A Star Is Born, al fianco di Lady Gaga.

Hamilton 6
Hamilton: una sequenza del musical

Entusiasta e stacanovista, Lin-Manuel Miranda è anche auto ironico: nel 2017 ha preso parte all'episodio di Curb Your Enthusiasm The Schucker (stagione 9 episodio 9), in cui litiga con Larry David proprio a causa di uno spettacolo teatrale. Battute a parte, Hamilton è imprescindibile per chi ama i musical di Broadway, ma anche chi vuole capire meglio un fenomeno culturale che, raccontando le sue origini, parla molto della società americana di oggi.

Conclusioni

Come scritto nella recensione di Hamilton, il musical ideato, scritto, musicato e interpretato da Lin-Manuel Miranda e diretto da Thomas Kail, diventa ora un film disponibile su Disney+ dal 3 luglio. La storia delle origini degli Stati Uniti è segnata dalla mescolanza di culture e lo spettacolo ce lo racconta attraverso le vicende di Alexander Hamilton, interpretato dallo stesso Miranda. Nato nei Caraibi e istruito a New York, Hamilton è il simbolo della diversità che diventa fonte di forza. Aiutato da un cast eccellente, l’autore sottolinea questa idea utilizzando generi moderni come R&B, hip-hop, jazz e rap.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

3.0/5

Perché ci piace

  • Hamilton ha vinto il Premio Pulitzer per la drammaturgia: qualcosa dovrà voler dire.
  • Raccontare l’origine della società americana con R&B, hip-hop, jazz e rap è una bella intuizione.
  • Il cast, da Leslie Odom Jr. a Jonathan Groff e Philipa Soo è fenomenale.

Cosa non va

  • Se non siete amanti dei musical probabilmente farete fatica a seguire tutti i 240 minuti dello spettacolo.