Weinstein: Amazon non vuole più lavorare col produttore, a rischio lo show con De Niro e Julianne Moore

A rischio cancellazione la serie diretta da David O. Russell e The Romanoffs, firmato da Matthew Weiner.

Cannes 2017: Julianne Moore sul red carpet di Okja

Dopo l'esplosione dello scandalo sessuale che ha coinvolto Harvey Weinstein, Amazon sta prendendo in considerazione la possibilità di cancellare la serie tv interpretata da Robert De Niro e Julianne Moore che la Weinstein Company avrebbe dovuto cofinanziare con 80 milioni di dollari.

Amazon avrebbe pagato 160 milioni per assicurarsi due stagioni dello show, ancora privo di titolo, composto da otto episodi a stagione. David O. Russell avrebbe scritto e diretto tutti gli episodi della serie incentrata sui crimini della mafia.

Leggi anche: Da Lost a The Affair: come le serie hanno rivoluzionato il modo di raccontare storie in TV

Adesso numerosi executives di Amazon Studios, sia uomini che donne, hanno espresso la loro preoccupazione per il coinvolgimento della compagnia con due costosi progetti co-prodotti da Weinstein Co. dopo che sono emersi anni di abusi sulle donne perpetrati dal mogul della compagnia. Il secondo show a rischio sarebbe The Romanoffs, firmato dal creatore di Mad Men Matt Weiner.

Leggi anche: Il caso Weinstein: lo scandalo "segreto" che può cambiare per sempre Hollywood

Riguardo al destino dei due progetti in questione Craig Berman, capo della comunicazione di Amazon Entertainment, ha dichiarato: "Stiamo valutando le nostre opzioni per i progetti che abbiamo in corso con The Weinstein Co."

Se vuoi seguire questa e altre serie, oltre a film ed altre novità in streaming iscriviti ad Amazon Prime, i primi 30 giorni sono gratuiti!

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Weinstein: Amazon non vuole più lavorare col...

Mostra i vecchi commenti

The Irishman, Robert De Niro: "Senza il sostegno di Netflix non si sarebbe realizzato il film"
Weinstein: Brad Pitt conferma la versione di Gwyneth Paltrow, Rose McGowan contro Ben Affleck "Tu menti"