Uncharted, Tom Holland: "Ci hanno fatto chiudere al primo giorno di riprese"

Alla lista dei film rimandati per il coronavirus si aggiunge Uncharted: Tom Holland rivela a quale punto delle riprese è stata sospesa la produzione.

NOTIZIA di 01/04/2020

Il progetto Uncharted ha subito più di uno stop nella storia della sua produzione. L'ultimo imprevisto è stato il coronavirus, che ha fatto interrompere le riprese dopo che il film aveva finalmente trovato un regista stabile, il Reuben Fletcher di Venom. Adesso anche Tom Holland commenta il rinvio della data d'uscita, dando informazione anche sulle circostanze della chiusura del set.

Captain America: Civil War: Tom Holland alla prima mondiale
Captain America: Civil War: Tom Holland alla prima mondiale

Una volta rientrato nel Regno Unito, Tom Holland ha partecipato alla sessione live di domande&risposte sul profilo Instagram di Justin Bieber ed è venuta fuori anche la questione Uncharted, dove Holland interpreterà Nathan Drake. L'attore rivela che avevano quasi avuto modo di iniziare le riprese: "Ci siamo presentati per il primo giorno di shooting e ci hanno fatto chiudere. Eravamo a Berlino."

Il tempismo di Uncharted è quindi stato estremamente sfortunato, ma la speranza di vedere finalmente l'adattamento del famoso videogame è solamente slittata. Dalla data inizialmente prevista a marzo 2021, il film è infatti stato rimandato a ottobre 2021, come purtroppo è successo a diverse produzioni, come nel caso della nuova data d'uscita di Morbius e di Venom 2.

Tom Holland su Uncharted: "Sarà la storia di Nathan Drake"

Nonostante il ritardo nella distribuzione, Uncharted rimane uno dei titoli più attesi del prossimo anno. Basato sul gioco omonimo per PlayStation, il film vedrà in scena Tom Holland nei panni di Nathan Drake e Mark Wahlberg in quelli di Victor Sullivan. Alla regia, dopo una serie di cambi e rinunce, ci sarà Reuben Fletcher, con una sceneggiatura scritta da Art Marcum, Matt Holloway e Rafe Judkins.