Una Donna Promettente, è polemica per il doppiaggio italiano del film: ecco perché

Una nuova polemica circonda il film Una Donna Promettente, ma questa volta il problema riguarda il doppiaggio italiano: scopriamo di cosa si tratta.

NOTIZIA di 10/05/2021

Il film vincitore dell'Oscar per la Miglior Sceneggiatura Originale Una Donna Promettente è oggi al centro di una nuova polemica in terra nostrana, e il motivo è legato a una particolare scelta sul doppiaggio italiano.

La voce abbinata all'attrice transgender Laverne Cox (Orange Is The New Black, Charlie's Angels) nel film distribuito da Universal è infatti quella di un uomo, come si può evincere da una delle clip promozionali della pellicola.
Una decisione fortemente criticata dal web, che sui social sta esternando tutto il proprio sdegno, definendo la scelta "disgustosa", "imbarazzante" e ovviamente "transfobica".

L'indignazione del pubblico che, come vedete da alcuni dei tweet pubblicati, si chiede come nel 2021 sia ancora possibile assistere a situazioni di questo genere, è tale che qualcuno ha taggato direttamente la regista e sceneggiatrice del film Emerald Fennell, chiedendole di prendere provvedimenti al riguardo.

"Hey @emeraldfennell, non so se te lo hanno già comunicato, ma in Italia i tipi di @UniversalPicsIt hanno deciso di far doppiare il personaggio di @Lavernecox a un uomo... Se hai modo di contattare queste persone, ti prego di fargli capire quanto ciò sia sbagliato! #TransIsBeautiful".

E mentre alcuni hanno poi fatto notare che anche in almeno in un paio di altre occasioni in passato l'attrice era stata doppiata da un uomo (come ne L'Arte del Dubbio o OITNB), alimentando la discussione sulle ragioni della scelta, che sembrerebbe essere stata fatta con l'obiettivo di avvicinarsi il più possibile al timbro originale della Cox, i materiali promozionali attuali di Una Donna Promettente riportano una dicitura diversa per quanto concerne la data d'uscita del film nelle sale: mentre prima era stata indicata una data precisa, ora si trova scritto solo "prossimamente".
Sarà forse segno di modifiche in corso da parte di Universal?