Tom Holland, Chris Pratt e la mania dei social: "Mi prendo una pausa da Instagram" dice Tom

Tom Holland e Chris Pratt, doppiatori di Onward, nuovo film Pixar, raccontano come è cambiato il loro rapporto coi social media anche grazie al film

NOTIZIA di 17/02/2020

Onward, ultimo film della Pixar doppiato dalle star Tom Holland e Chris Pratt, è un'avventura fantasy che ruota intorno alla magia ma che si propone anche come "monito" sull'utilizzo delle nuove tecnologie, i social e sulle ossessioni che possono generare. In una intervista esclusiva rilasciata a E!News i due attori hanno parlato del film e di quello che sperano possa lasciare al pubblico: entrambi si augurano che possa ispirare le persone staccare un po' con i social e a metter giù (almeno per un po') i propri telefoni.

Chris Pratt spiega: "Penso che quello che i ragazzi si porteranno a casa di questo film sarà esattamente quello che si portano a casa con ogni film della Pixar, ovvero la felicità, i viaggi attraverso splendide avventure e al contempo insegnamenti su cose meravigliose che riguardano la natura del mondo. E proprio questo film in particolare ci mostra come la magia stia cedendo poco alla volta il passo alla tecnologia: se però riusciamo a mettere un po' di distanza fra noi stessi e la tecnologia, siamo in grado di riscoprire la magia che permea le relazioni intorni a noi."

Spider-Man: Homecoming, Tom Holland in una nuova foto del film
Spider-Man: Homecoming, Tom Holland in una nuova foto del film

Alla domanda su quale sia, nel mondo della tecnologia, una cosa di cui vorrebbero fare a meno, Holland risponde senza esitare: "Instagram!". Per Pratt invece è Twitter. In effetti Tom Holland ha già provveduto a eliminare la App dal suo telefono (prima che andiate nel panico, chiariamo che no, l'attore non ha cancellato il suo account da Instagram, che infatti risulta ancora attivo; i suoi post sono semplicemente meno frequenti rispetto a quelli di altre celebrità). "Al momento non ho Instagram", spiega la star di Spider-Man: Far From Home. "Ho sentito che avevo bisogno di prendermi una pausa". La ragione della scelta è comprensibile: "Si stava prendendo la mia vita, stavo iniziando a esserne ossessionato, ero più concentrato su quanti like prendevo e sulla reazione alle foto che postavo rispetto alla mia vita vera." Prendersi una pausa dal social media è stata una mossa saggia, ha confermato l'attore, spiegando poi: "Adesso posso concentrarmi su Tom e sul suo futuro (lo so, parlo di me in terza persona come un cretino). Sto semplicemente lavorando su me stesso, e sono davvero contento di poterlo fare. Penso che i social spesso si usino per distrarsi da quello che non vuoi affrontare nella vita reale: quando smetti di farlo, diventi una persona migliore e più felice", ammette l'attore di Avengers: Endgame, per il quale abbandonare i social media ha significato liberarsi da distrazioni potenzialmente dannose.

Anche Chris Pratt sta cercando di staccarsi dal telefono quanto più gli è possibile per potersi "connettere" maggiormente alla propria famiglia, anche se non sempre è così facile. (Sua moglie, Katherine Schwarzenegger, e il figlio Jack, avuto dalla precedente relazione con Anna Faris, hanno già visto il film e ne sono stati tutti profondamente commossi, aggiunge l'attore)

"C'è un recente studio che mostra come gli animali odino i telefoni. E lo odiano perché il più delle volte diamo più attenzione ai nostri telefoni che ai nostri animali. E quell'attenzione dovrebbe essere riservata alle cose veramente importanti, come la nostra famiglia", prosegue la star di Guardiani della Galassia.

Onward 5 V7Oqdtg
Onward: un momento del film

Il nuovo film Pixar - qui potete vedere il nuovo trailer di Onward - è un film sulla famiglia. Due fratelli elfi (Pratt e Holland) cercano di riportare in vita il padre per almeno un giorno attraverso la magia. In questo mondo immaginario, però, la meraviglia della magia si è smarrita nel corso del tempo, è scemata fino a esaurire la sua carica fantastica e il suo potere. Animali come gli unicorni sono ormai considerati comuni come procioni.

Ma, come nella migliore tradizione Pixar, il film è confezionato con ogni genere di emozioni. Chris Pratt ha dichiarato che nessuno potrà fare a meno di commuoversi. "Ho visto bambini incantati e rapiti mentre guardavano il film, e ogni adulto che ho portato a vederlo tratteneva le lacrime. Sì, è proprio 'uno di quei film'. Ti fa piangere e ridere, è davvero grandioso. È difficile spiegare quali siano i fattori che lo rendono un viaggio così emozionante, ma fortunatamente non dobbiamo farlo perché è Pixar, e tutti quanti adorano Pixar. Tutti quanti si innamoreranno di questi personaggi e ne resteranno toccati. Davvero tutti quanti. Specialmente quelli che hanno fratelli o sorelle, o che hanno perso qualcuno di caro. Preparatevi a farvi travolgere dalle emozioni!"