The Wife – Vivere nell'ombra: la figlia di Glenn Close ha un ruolo nel film

Annie Starke, la figlia di Glenn Close e del suo ex-compagno, il produttore John Starke, ha un ruolo in The Wife - Vivere nell'ombra.

NOTIZIA di 18/03/2021

La figlia di Glenn Close, Annie Starke, interpreta sua madre da giovane in The Wife - Vivere nell'ombra, un film del 2017 diretto da Björn Runge. L'attrice ha trent'anni ed è l'unica figlia dell'attrice e dell'ex compagno, il produttore John Starke. Dopo essersi laureata in Storia dell'Arte Annie ha dovuto fare i conti col suo destino, decidendo di intraprendere una carriera nel mondo del cinema.

Glenn Close The Wife
The Wife - Vivere nell'ombra: un primo piano di Glenn Close

Nel film la Starke ha ottenuto un "credito di presentazione", solitamente riservato alla prima apparizione cinematografica di un attore, anche se aveva già recitato in altri tre film: South Pacific, Albert Nobbs e We Don't Belong Here.

Durante un'intervista di Vanity Fair la figlia della Close ha dichiarato: "The Wife è un film femminista. Non c'è il rischio di tornare indietro dopo il Me Too, come dicono alcuni in America, il primo atto è finito, forse è stato anche un po' estremo, ma così doveva essere. Però adesso abbiamo una voce e la faremo sentire. Io sono ottimista, penso che la qualità del lavoro e dei rapporti migliorerà per le donne, deve migliorare. Indietro non si torna."

The Wife Annie Starke Harry Lloyd
The Wife - Vivere nell'ombra: Annie Starke e Harry Lloyd in una scena del film

Alla domanda: "Miglior consiglio di sua madre?" La Starke ha risposto: "Più che un consiglio, il suo esempio. Amare quello che si fa ma imparare a separare il lavoro dalla vita privata. Un consiglio più pratico? Guaine contenitive per appiattire la ciccia! Per me Sara Blakely, la tipa che ha inventato gli Spanx, meriterebbe un premio Nobel. Ho anche avuto la fortuna di conoscerla. Io non sono in grado, ma chiedo a Sara Blakely di inventare qualcosa per chi, come me, ha il seno abbondante. Abbiamo vita difficile con i vestiti, ma nessuno lo capisce."