The Matrix 4: Keanu Reeves rinuncia a 40 milioni di dollari a favore della troupe del film

Keanu Reeves ha deciso di rinunciare alla sua percentuale di backend su The Matrix 4, il sequel della famosa trilogia, a beneficio di tutti i componenti del team tecnico.

NOTIZIA di 20/11/2020

Ancora una volta Keanu Reeves ha dimostrato di essere più interessato al suo lavoro che al guadagno che ne ricava, infatti pare abbia rinunciato a circa 40 milioni di dollari dei diritti backend di The Matrix 4, destinandoli al reparto tecnico che ha lavorato al nuovo film di Lana Wachowski.

Keanu Reeves in una scena del documentario Side by Side
Keanu Reeves in una scena del documentario Side by Side

Il backend consiste in una percentuale negoziabile di profitto che viene pagata solo dopo il recupero delle spese di distribuzione e produzione del film. Keanu Reeves ha deciso di regalare una buona parte dei suoi punti di backend, che avrebbe ottenuto con The Matrix 4, a tutti gli addetti agli effetti speciali e alle troupe dei costumi, come confermato da un produttore del film: "Sentiva che loro sono stati i veri autori del film e che dovevano partecipare"

Questa non è la prima volta che Keanu Reeves fa un gesto del genere. Infatti, ha rinunciato allo stipendio almeno altre due volte dare alla produzione la possibilità di assumere attori di grande talento nei suoi progetti preferiti. Ad esempio, per Le riserve, Keanu Reeves ha accettato di prendere meno per lavorare con la leggenda della recitazione Gene Hackman, il risultato è stato un grande film che resiste alla prova del tempo. Ha fatto lo stesso con L'avvocato del diavolo per poter lavorare sul set con Al Pacino, ottenendo sempre un grande successo.

Keanu Reeves, i 10 migliori film dell'attore

Tutto questo dimostra ancora una volta quanto l'attore ci tenga più alla realizzazione di un buon film che al guadagno effettivo che ne viene, un atteggiamento che gli ha permesso di ottenere una grande stima a Hollywood negli anni e di realizzare dei titoli intramontabili.