The Help, stasera su Rai1 il film con Emma Stone e Viola Davis: la trama

Stasera su Rai1 alle 21:25 arriva in TV The Help, film drammatico con Emma Stone, Viola Davis, Octavia Spencer e Jessica Chastain: ecco la trama.

NOTIZIA di 02/08/2021

Stasera su Rai1 appuntamento, alle 21:25, con The Help, film drammatico scritto e diretto nel 2011 da Tate Taylor. Tratto dal romanzo omonimo di Kathryn Stockett, si avvale di un cast composto da una parata di stelle internazionali, da Emma Stone a Viola Davis.

Emma Stone in una scena di The Help insieme a Octavia Spencer e Viola Davis
Emma Stone in una scena di The Help insieme a Octavia Spencer e Viola Davis

La trama di The Help ci porta a Jackson, nel Mississippi, nel 1963: Eugenia "Skeeter" Phelan (Emma Stone) torna a vivere insieme alla sua famiglia dopo la laurea. Nonostante per sua madre il fatto che si sia laureata conta ben poco, in quanto desidera per la figlia solo un buon matrimonio, Skeeter decide di puntare tutto sulla carriera. L'unica persona che potrebbe comprenderla è l'amatissima Constantine, la governante che l'ha cresciuta, ma la donna sembra svanita nel nulla.
Eugenia si getta a capofitto nel lavoro presso un piccolo quotidiano della sua città, coltivando in segreto il sogno di diventare scrittrice per una grossa casa editrice di New York.

L'idea per il progetto editoriale nasce dalla propria storia e dal proprio contesto: la giovane si trova infatti a riflettere su quanto la realtà del Mississippi sia razzista e anacronistica rispetto a quella di altri Stati del Paese.
Ad attirare la sua attenzione è in particolare la condizione in cui vivono moltissime donne afroamericane, costrette a crescere i figli di donne bianche ricche, come sta facendo ancora una volta Aibileen Clark (Viola Davis), che ha da poco perso il suo, e spesso a convivere situazioni familiari al limite della sopportazione, come accade quotidianamente a Minny Jackson (Octavia Spencer).

Tratto da una storia vera, The Help ha regalato nello stesso anno il Golden Globe, l'Oscar e il BAFTA a Octavia Spencer come migliore attrice non protagonista.
Nonostante gli ottimi incassi ottenuti negli Stati Uniti - oltre 160 milioni di dollari -, il film non è mai riuscito a impressionare tanto il pubblico quanto la critica internazionali.