Terminator: Genisys

2015, Fantascienza

Terminator: Genisys, Emilia Clarke: "Sono stata sollevata all'idea di non girare il sequel"

La protagonista femminile di Solo: A Star Wars Story ha parlato dei problemi avuti sul set del blockbuster diretto da Alan Taylor.

Emilia Clarke, intervistata da Vanity Fair, ha ricordato i problemi avuti sul set di Terminator: Genisys in cui aveva il ruolo di Sarah Connor.
L'attrice ha spiegato che sul set del lungometraggio, diretto da Alan Taylor, "nessuno si è divertito".
La star de Il trono di spade aveva avuto modo di collaborare con il filmmaker più volte per la serie HBO e, nel momento in cui è arrivato sul set del blockbuster, ha cambiato atteggiamento: "Non era più il regista che ricordavo. Non si stava divertendo. Nessuno lo stava facendo".

Leggi anche:

Emilia ha rivelato che la situazione era talmente terribile che i membri della troupe del film Fantastic 4 - I Fantastici Quattro, ugualmente alle prese con vari problemi negli spazi accanto a quelli usati da loro, avevano reagito indossando delle giacche con su scritto: "Almeno non stiamo lavorando a Terminator".
La notizia che non avrebbe dovuto riprendere il ruolo di Sarah non è quindi stata accolta con particolare tristezza: "Sono stata sollevata".

Terminator: Genisys, Emilia Clarke: "Sono stata...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Il trono di spade: Emilia Clarke anticipa un dettaglio della scena finale di Daenerys
Solo: A Star Wars Story, Emilia Clarke imita la voce di Chewbacca, ma il risultato è terribile