Star Trek, William Shatner: "Non l'ho mai visto, ma so perché la gente lo ama"

William Shatner ha ammesso di non aver mai visto la serie di Star Trek in cui ha recitato o i film del franchise, spiegando anche perché il pubblico lo ama così tanto.

NOTIZIA di 31/03/2021

William Shatner, noto per aver interpretato il capitano James T. Kirk in Star Trek, ha ammesso di non aver mai visto un episodio della serie o un film del franchise ed ha spiegato perché, secondo lui, la gente ama così tanto l'universo sci-fi.

William Shatner, Leonard Nimoy, DeForest Kelley, Nichelle Nichols e George Takei in una foto promozionale della serie Star Trek
William Shatner, Leonard Nimoy, DeForest Kelley, Nichelle Nichols e George Takei in una foto promozionale della serie Star Trek

Nel corso della sua carriera, William Shatner ha interpretato numerosi ruoli sia sul piccolo che sul grande schermo, tra cui quello del capitano James T. Kirk nella serie originale di Star Trek, trasmessa dal 1966 al 1969. Questa settimana, l'attore 90enne ha rilasciato un'intervista a People Magazine, durante la quale ha svelato di non aver mai guardato lo show che tanta popolarità gli ha donato.

"Non ho mai visto Star Trek. Ci sono molti episodi ed anche alcuni film che neanche conosco", ha dichiarato Shatner che ha aggiunto, tuttavia, di aver visto il film Star Trek V: L'ultima frontiera, più che altro perché è stato lui stesso a dirigerlo. "Ho diretto uno dei film, il numero 5, ed ho dovuto guardare quello", ha detto l'attore, spiegando come l'esperienza di riguardare la sua performance nella lunga serie sci-fi sia piuttosto spiacevole per lui: "È così doloroso perché non mi piace il mio aspetto e quello che faccio".

Star Trek: Il meglio e il peggio del franchise

Nel corso dell'intervista, Shatner ha anche riflettuto sul motivo per cui l'amata serie creata da Gene Roddenberry sia riuscita a resistere nel corso degli anni, generando molti spin-off, fino al più recente Star Trek: Picard. "Siamo sull'orlo dell'estinzione. Ci stiamo avvelenando la vita e la Terra sopravvivrà e questo piccolo cancro, l'umanità, che sta crescendo tutt'intorno a lei, morirà nello stesso modo in cui un corpo aumenta la propria temperatura e uccide i germi. Madre Terra si sbarazzerà di noi perché siamo una pestilenza. Ma non dobbiamo esserlo per forza. E possiamo unirci al resto delle forme viventi che sono sulla Terra con serenità".

Star Trek, George Takei sulla faida con William Shatner: "Questa storia fa vomitare"

A tal proposito, Shatner ha anche affermato che il franchise offre un barlume di speranza per il futuro: "Star Trek esisterà tra 400 anni se facciamo le cose giuste, così noi, i tuoi figli e i tuoi nipoti continueremo a vivere in circostanze abbastanza decenti. Star Trek dice che esisteremo tra 400 anni, quindi c'è speranza. Questo è ciò che il pubblico ottiene, ovvero la speranza. Questo è il messaggio di Star Trek ed è per questo che penso che sia così popolare".