Spencer, Kristen Stewart sentiva la presenza di Lady Diana: "Mi ha dato il suo consenso"

Kristen Stewart ha rivelato di aver sentito la presenza di Lady Diana durante le riprese di Spencer, pellicola presentata in anteprima ai festival di Venezia e Telluride.

NOTIZIA di 09/09/2021

Kristen Stewart ha rivelato di aver ottenuto una sorta di autorizzazione da parte di Lady Diana, la Principessa del Galles, per interpretarla nel film biografico Spencer, recentemente presentato in anteprima con notevole successo ai festival di Venezia e Telluride.

Spencer 02
Spencer: Kristen Stewart in una nuova foto del film

In un'intervista con l'LA Times dopo la prima nordamericana del film a Telluride, la Stewart ha detto di aver provato "sentimenti spettrali e spirituali nel realizzare questo film", che si svolge nell'arco di tre giorni durante le vacanze di Natale del 1991, quando Diana si trovava a casa di Sandringham.

"Anche se stavo solo fantasticando, mi sono sentita come se ci fossero stati momenti in cui Diana mi ha dato il suo consenso", ha spiegato la Stewart, aggiungendo: "Diana mi è sembrata così viva quando stavo realizzando questo film, anche se era solo una mia fantasia. Ma ci sono stati momenti in cui il mio corpo e la mia mente si dimenticavano che era morta".

Spencer
Spencer: Kristen Stewart è Lady Diana nella prima foto ufficiale

"Era... una lotta per tenerla in vita ogni giorno, e quindi ricordare che era morta è stato assolutamente lacerante. Mi ha distrutto, costantemente. E questo di per sé sembrava un'esperienza spirituale... ci sono stati momenti in cui... non lo so, so solo che non ho mai provato niente del genere in vita mia". Ha concluso Kristen Stewart.

Spencer Kristen Stewart
Spencer: un primo piano di Kristen Stewart

Spencer, diretto dal regista cileno Pablo Larraìn, è stato ampiamente elogiato sin dalla sua prima mondiale alla Mostra del cinema di Venezia. In una recensione a cinque stelle, Xan Brooks del Guardian lo ha definito "ricco, inebriante e complessivamente magnifico", mentre il Daily Telegraph lo ha descritto come "un film emozionante, seducente e disinibito".