Sharon Stone contro la cultura della cancellazione: "La cosa più stupida che abbia mai visto accadere"

La diva Sharon Stone si schiera contro la cultura della cancellazione che oggi va per la maggiore evidenziandone i pericoli in una nuova intervista.

NOTIZIA di 26/03/2021

Sharon Stone si scaglia contro la cultura della cancellazione. La star di Basic Instinct si è espressa contro l'atteggiamento imperante durante un intervento nel podcast di SiriusXM Just Jenny.

Un ragazzo d'oro: Sharon Stone in un momento del film
Un ragazzo d'oro: Sharon Stone in un momento del film

"Penso che la cultura della cancellazione la cosa più stupida che abbia mai visto accadere" ha dichiarato l'attrice, intervenuta in trasmissione per promuovere il suo nuovo memoir The Beauty of Living Twice, che uscirà il 30 marzo negli USA.

"Penso che quando le persone dicono cosa sentono, e questo è offensivo per te, è una brillante opportunità per tutti di imparare, crescere e capirsi a vicenda", ha proseguito l'attrice, spiegando che "tutti provengono da età diverse, culture diverse, background diversi, situazioni diverse e hanno avuto esperienze diverse, traumi diversi, educazione diversa, genitori diversi, background religiosi diversi. Quindi, le persone dovrebbero dare agli altri l'opportunità di discutere prima di cancellare tutta la loro persona per una dichiarazione, un commento o un malinteso".

Sharon Stone invita dunque a "smettere di essere così piccoli. Il mondo più grande di così. le persone hanno fatto più che dire una frase, abbiate empatia".

Di recente Sharon Stone si è espressa anche contro coloro che criticano le intemperanze di attori come Christian Bale, invitandoli a crescere.

Basic Instinct, Sharon Stone sulla scena dell'accavallamento delle gambe: "Ho schiaffeggiato Paul Verhoeven"