Mulan: il trailer conquista i cinesi ma è "storicamente inaccurato"

Mulan, il nuovo film live-action Disney, ha conquistato molti cinesi, nonostante sia accusato di essere storicamente inaccurato.

NOTIZIA di 11/07/2019

Mulan tornerà nelle sale con una nuova versione del film Disney e in Cina l'accoglienza al trailer sembra molto positiva, nonostante le inesattezze storiche.
Il lungometraggio live-action avrà come protagonista l'attrice Cyrstal Liu Yifei e le prime sequenze mostrate l'hanno resa già una star tra i fan asiatici.

Sulle pagine ufficiali Disney presenti sulla piattaforma Weibo, c'è chi ha commentato il trailer di Mulan sostenendo pieno di entusiasmo: "Questa è la Hua Mulan dei miei sogni!".
Il video ha generato un innumerevole numero di commenti con l'hashtag Hua Mulan visualizzato oltre 1.5 miliardi di volte, e quello Mulan Trailer a quota 1.2 miliardi di visualizzazioni a distanza di due giorni dal debutto delle prime sequenze.

L'entusiasmo è però equilibrato da numerose critiche legate all'accuratezza della ricostruzione compiuta per il film in cui si racconta la storia di una ragazza nata nel Nord della Cina nel periodo intorno al 5 D.C., elemento importante perché legato alla minaccia degli invasori contro cui dovrà combattere Mulan. Il video ha però fatto emergere alcuni errori come il tipo di abitazione, chiamata tulou, in cui vive la ragazza, tipica però delle zone a sud e della provincia di Fujian, oltre a essere diffusa durante la dinastia Ming.
Una persona ha quindi scritto: "La Disney dovrebbe preoccuparsi di queste cose e non pensare solo che si può far vivere Mulan in una casa tulou perché è meravigliosa. Non è della zona del Fujian! Immagino che per unirsi all'esercito abbia dovuto prendere la metropolitana?".

Online c'è poi chi sostiene che la Disney abbia cercato semplicemente di soddisfare gli spettatori occidentali dando l'impressione che sia un film rispettoso della cultura e della storia cinese: "Questo insieme confuso di elementi senza legami orientali è davvero una mancanza di rispetto nei confronti delle culture non occidentali e degli spettatori. Non si tratta di produttori che apprezzano realmente elementi della cultura diversi da quelli di Hollywood, ma li utilizzano per creare qualcosa che possa piacere e mettere a proprio agio gli americani".

A suscitare anche qualche delusione è l'assenza di Mushu che ha portato gli utenti a chiedersi online domande come: "Sarebbe stato davvero carino in versione live-action e la Disney è in grado di crearlo, perché non l'hanno fatto?".

Il film è stato girato tra Nuova Zelanda e Cina e arriverà nelle sale nel mese di marzo 2020, Mulan è diretto da Niki Caro a partire da una sceneggiatura scritta da Rick Jaffa, Amanda Silver (Jurassic World, Heart of the Sea - Le origini di Moby Dick), Elizabeth Martin e Lauren Hynek, basata a sua volta sul poema La Ballata di Hua Mulan.
La storia racconta l'epica avventura di un'intrepida giovane donna che si traveste da uomo per difendere la Cina dall'attacco di invasori provenienti dal Nord. Figlia maggiore di uno stimato guerriero, Hua Mulan è energica, determinata e agile. Quando l'Imperatore decreta che un uomo per ogni famiglia dovrà arruolarsi nell'Armata Imperiale, Mulan prende il posto del padre malato e si arruola con il nome di Hua Jun, diventando una delle più grandi guerriere nella storia della Cina.

Nel cast, oltre alla protagonista Liu Yifei nei panni di Mulan, anche Gong Li, celebre per il suo ruolo in Memorie di una geisha, la star di YouTube Jimmy Wong e l'attore Doua Moua, a cui sono stati affidati i ruoli di Ling e Chien Po, i due soldati che stringono amicizia con Mulan durante l'addestramento, Donnie Yen (Rogue One: A Star Wars Story), Jason Scott Lee (Crouching Tiger, Hidden Dragon: Sword of Destiny), Yoson An (Shark - Il primo squalo), Utkarsh Ambudkar (Voices), Ron Yuan (Marco Polo), Tzi Ma (Arrival), Rosalind Chao (Star Trek - Deep Space Nine), Cheng Pei-pei (La tigre e il dragone), Nelson Lee e Chum Ehelepola e Jet Li (Shao Lin Si, Arma Letale 4).