Matthew McConaughey sta pensando di candidarsi come governatore del Texas

Questa settimana Matthew McConaughey è tornato a parlare di politica ed ha ammesso di considerare l'idea di candidarsi come governatore del Texas.

NOTIZIA di 11/03/2021

Matthew McConaughey sta seriamente valutando la possibilità di candidarsi per diventare il prossimo governatore del Texas, opzione che qualche mese fa aveva escluso, almeno per il momento.

Intervenuto questa settimana nel podcast The Balanced Voice, la star di Dallas Buyers Club si è esposto sul discorso politico. Alla domanda del CEO di Crime Stoppers e della conduttrice Rania Mankarious riguardo una sua ipotetica corsa come governatore, McConaughey ha ammesso che sta effettivamente prendendo in considerazione questa possibilità.

A novembre, mentre era impegnato al The Late Show con la promozione del suo libro Greenlights, McConaughey aveva invece detto al presentatore Stephen Colbert che non aveva intenzione di candidarsi per la carica di governatore del Texas. "Non ho intenzione di farlo in questo momento", aveva dichiarato l'attore, aggiungendo: "Come ho detto, spetterebbe a molte altre persone. In questo momento, no, non capisco la politica. La politica sembra essere un affare fallito. La politica deve ridefinire il suo scopo. Andando avanti nella vita, sì, prenderò in considerazione ruoli di leadership in cui posso essere più utile. Mi piacerebbe". Ricordiamo che le prossime elezioni per la carica di governatore del Texas, attualmente detenute da Greg Abbott, si terranno nel novembre del 2022.

All'inizio di quest'anno, Matthew McConaughey ha pubblicato un'adorabile foto di se stesso, risalente al 1977, in cui mostra il trofeo di Piccolo Mr. Texas. Nella foto in bianco e nero possiamo vedere l'attore quando aveva appena 8 anni, con indosso un cappello da cowboy, una camicia chiara ed un distintivo da concorrente, e tra le mani un trofeo con la scritta 'Piccolo Mr. Texas - Secondo Classificato - 1977'.

McConaughey ha aggiunto una divertente didascalia alla foto: "Per 43 anni sono stato Piccolo Mr Texas... fino a quando ho scoperto di essere arrivato secondo e allora non lo sono stato più".