Loro, Silvio Berlusconi: "Temo che il film di Sorrentino sia un'aggressione politica"

L'ex presidente del Consiglio ha condiviso i suoi timori riguardante il progetto, il regista ha però anticipato che non si tratta di un lungometraggio politico.

Pochi giorni fa è stata diffusa la prima foto ufficiale di Toni Servillo sul set del nuovo film diretto da Paolo Sorrentino, Loro, in cui interpreterà Silvio Berlusconi.
L'ex presidente del Consiglio, durante una conferenza stampa dedicata al referendum sull'autonomia della Lombardia, ha ora rivelato come teme che il progetto diventi un attacco nei suoi confronti: " Mi sono giunte strane voci, spero che non sia così, ma sembra che sia un'aggressione politica".

Intervistato dalla BBC, il regista napoletano ha però rivelato che studiandolo la figura di Berlusconi ha capito la complessità del personaggio e sottolineato: "A me interessa l'uomo che c'è dietro alla politica. Non mi interessano le vicende politiche".
Sorrentino ha aggiunto che il lungometraggio riguarderà inoltre le persone che erano intorno a Berlusconi e hanno cercato di usarlo per cambiare la propria vita.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Loro, Silvio Berlusconi: "Temo che il film di...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Loro: il film di Paolo Sorrentino su Silvio Berlusconi sarà distribuito da Universal
The New Pope, di nuovo fumata bianca per Sorrentino e la nuova serie Sky-HBO