Le terrificanti avventure di Sabrina: i doppiatori commentano il finale

I doppiatori de Le terrificanti avventure di Sabrina hanno detto cosa ne pensano del finale della serie Nteflix, rivelando un interessante punto di vista da parte di chi ha "vissuto" tutte le stagioni.

NOTIZIA di 28/03/2021

Il finale della serie Netflix Le terrificanti avventure di Sabrina ha diviso i fan: c'è chi l'ha amato, chi no e chi pensa che non sia davvero il finale. I doppiatori, intervistati durante il nostro Ultrapop Festival, hanno raccontato cosa ne pensano a riguardo.

Abbiamo invitato nei canali Twitch di Ultrapop Festival Marta Filippi, Sacha Pilara e Giulia Tarquini, i doppiatori principali della serie Netflix Le terrificanti avventure di Sabrina e gli abbiamo chiesto una domanda molto spinosa riguardo alla serie: cosa ne pensano del finale?

"Ci sarebbe stato da dire di più, secondo me", ha detto Giulia, che interpreta Prudence. "Avrei chiuso in maniera diversa la serie, ma io sono l'amante delle storie a lieto fine, amo leggere, scrivere, magari non sono obiettiva.".

"Io sono rimasta molto delusa, personalmente", ha risposto Marta, che interpreta la protagonista, Sabrina. "Hanno deciso di portare avanti la scelta di far vivere l'amore, ma non la protagonista. Ho trovato il gesto finale eroico, sì, con un duplice significato, da una parte salvifico, dall'altro romantico. Un significato molto filosofico, ma di modi alternativi per sbloccare la situazione che si era venuta a creare nel finale, ce n'erano parecchi. L'ho trovato anche poco credibile, un po' forzato, visto soprattutto come nella serie è stato toccato l'argomento della morte, dell'Inferno e della resurrezione. Per me gli ultimi cinque minuti della serie sono proprio il male assoluto, almeno avrebbero potuto chiudere sullo sguardo di Ecate, che lascia un finale aperto".

"Già si sapeva che la quarta stagione sarebbe stata l'ultima, ma per quello che ho visto, è che Netflix non ha più voluto portarla avanti, troncando una storia che in realtà avrebbe dovuto avere un seguito", ha commentato Sacha. "Infatti la scena finale tradisce un seguito, a parer mio. Persino io, quando ho doppiato il mio personaggio, Nicholas, mi sono detto "ma che sto facendo?!". Questa parte molto Shakespeariana è stata palesemente studiata per i fan, ma fatta in questo modo, oggi lascia un messaggio troppo negativo: con tutto il bullismo di oggi, un teen drama simile non dovrebbe finire così."

Se volete recuperare la replica della diretta, potete trovarla sul canale YouTube di UltraPop!