Justice League: Mortal, ecco come sarebbe stata la tuta di Batman indossata da Armie Hammer

L'attore ricorda l'ingaggio nei panni di Batman dieci anni fa, ma smentisce le voci che lo vorrebbero vicino a far parte di nuovo del DC Universe.

Se non fosse stato per lo Sciopero degli Sceneggiatori del 2007, forse avremmo già visto un film sulla Justice League con Armie Hammer nel ruolo di Batman. Dieci anni fa era in lavorazione Justice League: Mortal, pellicola che vedeva nel cast D.J. Cotrona nei panni di Superman, Megan Gale in quelli di Wonder Woman, Common nel ruolo di Lanterna Verde, Adam Brody in quello di Flash e Santiago Cabrera pronto a interpretare Aquaman. A dirigere il film avrebbe dovuto essere l'australiano George Miller. Il film non è mai entrato in pre-produzione, ma tutti i costumi erano già stati disegnati e testati sul cast.

Berlino 2017: Armie Hammer rilascia interviste sul red carpet di Final Portrait

Nel corso di una recente intervista, Armie Hammer ha raccontato di aver provato la tuta di Batman disegnata per Justice League: Mortal: "Certo, ho indossato l'intera tuta. Weta ha realizzato le nostre tute. Funzionava già tutto. Era fatta in fibra di carbonio e aveva pistoni e ingranaggi che la facevano funzionare. Era fantastica! Era una specie di esoscheletro. Non so, però, se questo lo potevo svelare."

La passione di George Miller per gli effetti fisici avrebbe reso molto interessante vedere quali ritrovati Weta avesse ideato per Batman e per gli altri eroi della Justice League. Come sappiamo, a interpretare Batman nel DC Universe è ormai Ben Affleck, ma il nome di Armie Hammer continua a circolare tra i possibili rumor che lo vedrebbero vicino ai ruoli di Shazam o Hal Jordan. Interrogato sulla questione, Hammer ammette, però, di non aver ricevuto nessuna chiamata dallo studio.

"Le voci che si rincorrono mi darebbero una grande varietà di scelta, ma nessuno mi ha mai detto niente. Il mio agente non mi ha mai chiamato dicendomi 'Armie, Warner Bros mi ha parlato. Sono interessati a te.' Mai successo. C'è stato un rumor legato a Green Lantern, credo che sia colpa di Geoff Johns perché mi seguiva su Twitter o qualcosa del genere, e tutti si sono chiesti quale fosse il significato di ciò. Così dopo un paio di settimane ho chiamato il mio agente e gli ho chiesto 'Hai sentito niente da parte della D.C.?' 'No.' 'Niente?' 'No'. Allora gli ho chiesto 'Neppure una chiamata?, e lui ha risposto 'No. Perché?' Gli ho spiegato che si trattava di Green Lantern, ma non aveva sentito proprio niente ed è finita così."

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Justice League: Mortal, ecco come sarebbe stata...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Chiamami col tuo nome: Armie Hammer in una clip del film di Luca Guadagnino
Marvel vs. DC: Confronto tra i due colossi del fumetto sullo schermo