Il Signore degli Anelli: il mondo degli Hobbit in Italia: da Chieti al "Monte Fato"

Il mondo degli Hobbit ricreato in Italia, a Chieti, non era sufficiente per Nicolas Gentile che ha deciso di formare una compagnia al fine di dirigersi verso il "Monte Fato".

NOTIZIA di 01/09/2021

Un gruppo di appassionati italiani de Il Signore degli Anelli, e della mitologia di Tolkien, hanno deciso di ricreare qualcosa di piuttosto epico: il viaggio della compagnia che, nel nostro paese, significa partire dalla "Contea di Chieti" per raggiungere il "Monte Fato nostrano", ovvero il Vesuvio. La Compagnia è partita lo scorso 27 agosto e sta camminando in cosplay al fine di raggiungere l'obiettivo.

Il viaggio viene documentato tramite la loro pagina Instagram, MyHobbitLife, in cui possiamo vedere le tappe del cammino della compagnia mentre i membri sono intenti a ricreare alcune delle più celebri scene dei film. "Siamo al terzo giorno del Viaggio nella Terra di Mezzo. Straordinario, fantastico, magico! Oggi fortunatamente non ha (ancora) piovuto, e il cammino e il divertimento sono stati tanti e di gran gusto. Abbiamo conosciuto anche altri guerrieri, amici ci hanno raggiunti, anche se per poco, lungo la strada. E poi siamo giunti nel meraviglioso Bosco di Sant'Antonio, ribattezzato per l'occasione Lothlorien, il Reame boscoso degli Elfi della Terra di Mezzo!". Recita un post della pagina.

Poche ore fa, dopo aver superato il confine tra Molise e Campania, la Compagnia di Chieti ha ricreato la celebre scena del Nazgûl. Secondo quanto dichiarato precedentemente, tra oggi e domani i membri del gruppo dovrebbero riuscire a gettare l'Anello nel Vesuvio, il vulcano che simboleggia le "fiamme del Monte Fato".

Nicolas Gentile, un pasticcere di 37 anni con la passione per Il Signore degli Anelli, ha deciso di dare vita ad una vera contea in una regione fatta di monti, ruscelli e boschi. Proprio per questo motivo, come sede, ha scelto un paesino a pochi chilometri da Chieti dove ogni anno organizza una festa per il compleanno di Bilbo Baggins.