Il posto delle fragole: il film di Bergman oggi agli Uffizi per il centenario del regista

Omaggio al grande regista svedese Ingmar Bergman, a cento anni dalla nascita. Sabato 14 luglio, ore 22.00, piazzale degli Uffizi, Firenze.

Ad Apriti Cinema, l'arena cinematografica estiva al piazzale degli Uffizi, nel cartellone dell'Estate Fiorentina, proposta in collaborazione con le Gallerie degli Uffizi e curata da Fondazione Sistema Toscana con Quelli dell'Alfieri, si celebra il grande regista svedese Ingmar Bergman, a cento anni dalla nascita.

Sabato 14 luglio (ore 22.00, ingresso libero) sarà proiettato il film Il posto delle fragole (Svezia, 1957), 'road movie esistenziale', nel quale tornano i temi bergmaniani della ricerca del tempo perduto e della nostalgia della giovinezza, qui sviluppati anche in termini positivi, di salvifico riscatto della propria esistenza. Il film racconta dell'anziano professore di medicina Isak Borg che, dovendosi recare nella città di Lund per ritirare un premio alla carriera, intraprende un viaggio in auto con la sua giovane nuora. Il viaggio si trasformerà in una sorta di bilancio della sua esistenza, nel quale l'anziano medico riuscirà a mettere a fuoco e ad ammettere i propri fallimenti.

Il film, che ha vinto l'Orso d'oro al Festival di Berlino, un Nastro d'Argento, il premio della critica a Venezia, oltre ad avere ottenuto una candidatura ai Premi Oscar, è interpretato da Victor Sjöström, Max von Sydow e da due note attrici svedesi, anche loro tra le principali interpreti del cinema di Bergman: Bibi Andersson e Ingrid Thulin.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Il posto delle fragole: il film di Bergman oggi...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Il cinema di Ingmar Bergman: i sussurri della mente e le grida dell’anima