Guardiani della Galassia, Kurt Russell difende James Gunn: "Siamo diventati troppo sensibili"

Il licenziamento di James Gunn per colpa dei suoi tweet scomodi sta facendo parlare tutto il cast dei Guardiani della galassia: scopriamo insieme le parole di Kurt Russell!

Il cast dei Guardiani della galassia continua a dar voce al suo supporto a James Gunn, che è stato recentemente licenziato dalla Disney dopo che sono stati diffusi alcuni tweet risalenti a dieci anni fa in cui il regista faceva battute su argomenti come stupro e pedofilia. Stavolta è il turno di Kurt Russell, che ha dichiarato la sua tristezza in questa situazione:

Guardiani della Galassia Vol. 2: Kurt Russell nel ruolo di Ego il Pianeta Vivente

"Trovo sia davvero triste. Ma ormai è parte di noi e lo capisco. Allo stesso tempo però direi che stiamo diventando un pochino troppo sensibili, soprattutto su persone su cui non ci sarebbe bisogno di esserlo. Bisogna capire che quando sei un comico, uno scrittore, o altro, lavori spesso al limite, per cercare di trovare qualcosa che ti porti a realizzare ciò che ami, ovvero Guardiani della Galassia. Ha davvero un gran cuore e una splendida testa. Spero che sarà perdonato."

Leggi anche: Guardiani della Galassia vol. 3: difficile il reintegro di James Gunn?

James Gunn ha espresso rimorso per le battute 'offensive' e ha dichiarato di comprendere la Disney nell'aver presto questa decisione drastica. Kurt Russell, interprete di Ego, ha lasciato una dichiarazione personale, ma altri membri dei Guardiani Chris Pratt, Bradley Cooper e Zoe Saldana hanno firmato una lettera in cui richiedono alla Disney di re-integrare il regista nel terzo capitolo della saga, anche se alcune fonti di Variety dicono che lo scenario è parecchio improbabile, se non impossibile.

Guardiani della Galassia, Kurt Russell difende...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Rian Johnson elimina 20.000 tweet dopo lo scandalo James Gunn!
Guardiani della Galassia 3: James Gunn, migliaia di firme per petizione a suo favore