Fast & Furious 10, Dwayne Johnson: "Non tornerò. L'invito di Vin Diesel è manipolatorio"

Dwayne Johnson ha criticato il recente tentativo di riavvicinamento di Vin Diesel, che lo invitava a fare ritorno nel cast di Fast & Furious 10, definendolo manipolatorio.

NOTIZIA di 30/12/2021

Dwayne Johnson non ha nessuna intenzione di riunirsi alla famiglia di Fast & Furious per il nuovo film in arrivo, Fast & Furious 10, e definisce manipolatori i messaggi di distensione lanciati dal collega Vin Diesel, con cui notoriamente non corre buon sangue.

Dwayne 'The Rock' Johnson in una scena del film Snitch - L'infiltrato
Dwayne 'The Rock' Johnson in una scena del film Snitch - L'infiltrato

In un'intervista con la CNN, alla star di Red Notice è stato chiesto di commentare l'invito di Vin Diesel a fare ritorno nella saga di Fast & Furious dopo la rottura dovuta alla sua scelta di concentrarsi sullo spinoff del franchise Fast & Furious - Hobbs & Shaw. La risposta di The Rock è schietta e inequivocabile:

"Lo scorso giugno, quando Vin e io ci siamo effettivamente parlato non tramite i social media, gli ho detto direttamente - e in privato - che non sarei tornato al franchise".

Il divo continuato: "Sono stato deciso, ma cordiale e ho spiegato che avrei sempre sostenuto il cast e fatto il tifo per il successo del franchise, ma che non c'era alcuna possibilità che sarei tornato. Ho anche parlato in privato con i miei partner della Universal, i quali sono stati tutti di grande supporto poiché capiscono il problema".

Fast & Furious 8, Vin Diesel chiarisce la sua faida con Dwayne Johnson

Dwayne Johnson è poi entrato nel merito delle parole usate da Vin Diesel per lanciargli pubblicamente un ramoscello di ulivo ("Fratello Dwayne, il momento è giunto. Il mondo attende il finale di Fast 10. Come sai, i miei figli si riferiscono a te come zio Dwayne. Non c'è una festività che passa senza che vi scambiate gli auguri... ma è arrivato il momento. L'eredità attende".) spiegando di essere rimasto sorpreso dal post del collega:

"Il post pubblico di Vin è un esempio della sua manipolazione. Non mi è piaciuto che abbia citato i suoi figli nel post, così come la morte di Paul Walker. Lasciali fuori. Ne avevamo parlato mesi fa e siamo arrivati ​​a una chiara intesa. Il mio obiettivo è sempre stato quello di concludere il mio fantastico viaggio con questo incredibile franchise Fast & Furious con gratitudine e grazia. È un peccato che questo dialogo pubblico abbia confuso le acque".