Emancipation: Will Smith e Antoine Fuqua non gireranno il film in Georgia a causa delle leggi sulle votazioni

Le riprese del film Emancipation con Will Smith e la regia di Antoine Fuqua non si svolgeranno in Georgia in segno di protesta per le nuove leggi sulle elezioni.

NOTIZIA di 13/04/2021

Emancipation, il nuovo film di Will Smith diretto da Antoine Fuqua, non verrà più girato in Georgia dopo le nuove controverse leggi che lo stato ha approvato e che mettono a rischio il diritto di voto di molti cittadini.
In un comunicato l'attore e il regista hanno spiegato la loro decisione, spiegando che stanno cercando una nuova location.

Bad Boys For Life 2
Bad Boys For Life: una scena con Will Smith

Will Smith e Antoine Fuqua hanno dichiarato: "In questo momento storico, la nazione sta facendo i conti con la propria storia e sta cercando di eliminare i resti del razzismo istituzionale per ottenere una vera giustizia dal punto di vista razziale. Non possiamo, in tutta onestà, offrire sostegno economico a un governo che promulga delle leggi regressive riguardanti le votazioni che sono state ideate per limitare l'accesso al voto. Le nuove leggi in Georgia ricordano gli ostacoli al voto che sono stati approvati alla fine della Ricostruzione per impedire a molti americani di votare. Tristemente ci sentiamo obbligati a spostare la produzione del nostro film dalla Georgia a un altro stato".

Le riprese di Emancipation sarebbero dovute iniziare il 21 giugno e ora la produzione dovrebbe spostarsi, secondo quanto dichiarato da Deadline, in Louisiana.
Il progetto scritto da William N. Collage si ispira a una storia vera e mostrerà una lotta per la sopravvivenza che è stata raccontata da Independent e Harper's Weekly nel 1863.