Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Diabolik: un ladro vestito come il celebre personaggio ruba i cavi della stazione di Lambrate

Un ladro si è vestito come Diabolik per rubare i cavi di rame alla stazione di Lambrate e oltre al 'danno d'immagine' per il celebre personaggio dei fumetti, si è fatto pure arrestare e non dall'ispettore Ginko.

NOTIZIA di 21/01/2021

Si veste come Diabolik per rubare i cavi della stazione di Lambrate: non è proprio la migliore trama che abbiamo letto finora sul personaggio nato dalle sorelle Giussani, eppure un uomo a Milano deve aver pensato che indossando un "outfit" simile a quello del temibile ladro assassino, avrebbe potuto farla franca?

Diabolik Poster
Diabolik: il character poster di Diabolik

Il 13 gennaio un ladro è stato fermato mentre stava tagliando con una sega i cavi in rame allo scalo di Milano. Si tratta di un cinquantenne rumeno, colto in flagrante con il capo coperto da un passamontagna, un piede di porco e numerosi altri arnesi per lo scasso. Peccato non avesse con sé anche Eva Kant, magari avrebbe potuto salvarlo.

I poliziotti, allertati dai rumori provenienti da una locomotiva in sosta, hanno visto il finto Diabolik e l'hanno arrestato, realizzando il sogno dell'ispettore Ginko.

Ma mentre il falso Diabolik ora è dietro le sbarre, si aspetta ancora una data d'uscita del Diabolik dei Manetti Bros. (ispirato, ovviamente, al "vero" ladro): il mese scorso è giunta la notizia che il film di Diabolik è stato ufficialmente spostato al 2021, per via del prolungamento della chiusura dei cinema italiani dovuta all'emergenza sanitaria.

L'attesissimo nuovo rifacimento cinematografico dei Manetti Bros. vedrà attori di tutto rispetto nei panni dei personaggi di Diabolik, come Luca Marinelli, che interpreterà l'affascinante ladro. Come dichiarato dall'attore stesso, per entrare nei panni del protagonista, Luca Marinelli si è ispirato ad una pantera. Altro che cavi di rame alla stazione di Milano.

Lo stesso lavoro di trasformazione è toccato a Valerio Mastandrea, che ha infuso la sua ironia malinconica nell'antagonista di Diabolik, l'Ispettore Ginko, e in Miriam Leone, che interpreta Eva Kant.