Crimes of the Future rifiutato da Netflix, David Cronenberg: "Li credevo diversi"

David Cronenberg voleva collaborare con Netflix per il suo nuovo horror, Crimes of the Future, in concorso a Cannes 2022, ma la piattaforma streaming ha detto no deludendo il cineasta.

NOTIZIA di 17/05/2022

David Cronenberg ha bollato Netflix come "troppo conservatrice" dopo che lo streamer ha respinto la collaborazione per il suo nuovo lavoro, l'horror Crimes of the Future, in concorso a Cannes 2022.

Crimes Of The Future David Cronenberg
Crimes of the Future: una scena del film di David Cronenberg

Parlando con Variety, David Cronenberg ha rivelato che il suo team ha discusso di Crimes of the Future con Netflix in virtù di una possibile collaborazione, ma alla fine il gigante dello streaming si è detto non interessato al film. Il regista ha affermato che, nonostante il suo interesse a lavorare con una piattaforma di streaming, Netflix non è disposta a perseguire qualcosa di così estremo.

"Penso che Netflix sia ancora molto conservatrice", ha detto Cronenberg. 2Voglio dire, penso che siano ancora come uno studio di Hollywood. Ho pensato che forse sarebbero stati diversi. La differenza è che Netflix può mostrare serie in streaming molto interessanti dalla Corea, dalla Finlandia, e dire che è un originale Netflix, anche se non lo è davvero. È qualcosa che hanno acquisito. Ma quando si tratta della loro produzione effettiva, sono molto conservatori. Pensano in termini tradizionali, almeno questa è la mia esperienza con loro."

David Cronenberg: il suo prossimo film sarà The Shrouds, con star Vincent Cassel

Crimes of the Future, interpretato da Viggo Mortensen, Léa Seydoux e Kristen Stewart, parla di una società umana in cui gli interventi chirurgici di trasformazione e mutazione sono la norma. Il film racconta la storia di un artista performativo che mette in mostra la metamorfosi dei propri organi. Cronenberg stesso ha anticipato che il film sarà tanto disturbante che a Cannes alcuni si alzeranno entro i primi cinque minuti.