Facebook

Creed 3: secondo Michael B. Jordan il nuovo antagonista "sarà molto difficile da odiare"

In una recente intervista Michael B. Jordan ha parlato del nuovo antagonista in Creed 3, spiegandone la complessità.

Creed 3: secondo Michael B. Jordan il nuovo antagonista "sarà molto difficile da odiare"

Sembra proprio che Creed 3 stia puntando molto in alto, specialmente dal punto di vista della sceneggiatura. Nel parlare del nuovo antagonista principale, interpretato da Jonathan Majors, Michael B. Jordan ha anticipato che si distanzierà da tutto quello che i fan hanno visto fino ad ora.

Creed 3 Jonathan Majors Michael B Jordan
Creed 3: Michael B. Jordan nei panni di Adonis Creed e Jonathan Majors in quelli di Damian Anderson sul ring

"Penso che abbia un'intensità e un realismo che non abbiamo mai visto prima. È un personaggio coi piedi per terra, e un antagonista per natura che viene da un posto onesto, fatto di emozioni vere. Non è il classico cattivo; volevo che le persone comprendessero le sue ragioni, così da rendergli difficile il prendere una posizione netta rispetto alla storia. Penso che questo genere di antagonisti siano i più complicati e interessanti da guardare", ha detto Michael B. Jordan ad Empire, parlando del suo antagonista in Creed III.

Creed 3, Sylvester Stallone: "Mi dispiace non esserci, senza di me è troppo cupo"

In questo terzo capitolo della saga troviamo Adonis coinvolto in un incontro piuttosto teso con un suo amico d'infanzia, Damian Anderson, uscito dal carcere dopo 18 anni. Questo vecchio legame identifica una storia del tutto diversa da quella dei film precedenti, in cui il nostro protagonista ha sempre affrontato persone estranee alla sua vita. Questa volta la vera sfida si annida nel passato del giovane, in uno scontro che porterà alla luce ricordi e incertezze sepolte nel profondo.