Chiamami col tuo nome: Armie Hammer e le scene che lo hanno messo a disagio

Armie Hammer ha dichiarato in un'intervista che le scene di Chiamami col tuo nome che lo hanno messo più a disagio non sono state quelle di sesso.

NOTIZIA di 19/09/2020

Nonostante le varie scene di sesso presenti in Chiamami col tuo nome, Armie Hammer ha dichiarato in un'intervista che le scene che lo hanno messo più a disagio durante le riprese sono state quelle in cui l'attore è stato costretto a danzare, attività che, apparentemente, lo spaventa più di qualunque altra cosa.

Chiamami col tuo nome: Armie Hammer e Timothée Chalamet in un'immagine tratta dal film
Chiamami col tuo nome: Armie Hammer e Timothée Chalamet in un'immagine tratta dal film

A proposito delle scene di sesso, Luca Guadagnino, inizialmente, non voleva inserire nel film la scena del romanzo in cui Elio si masturba con una pesca, poiché troppo esplicita e per il timore che la resa cinematografica sfociasse nel ridicolo. Timothée Chalamet era molto nervoso per quest scena, l'attore l'ha descritta come la chiave per comprendere la "sovrabbondante energia sessuale" del personaggio.

Il regista di Chiamami col tuo nome ha dichiarato: "Nessuno che conosce il mio lavoro può dirmi rimanendo serio che provo vergogna per quanto riguarda le scene di nudo maschili, femminili o di altro genere. La critica, o l'appunto che James mi ha dato era, privo di pragmatismo o di un rapporto con il film stesso. La mia domanda a lui è 'Questo film ha bisogno di una scena di nudo maschile frontale?'. Non penso. Non ne ha bisogno".

Guadagnino ha concluso dicendo: "Forse la sceneggiatura che ha scritto - che era una bozza che ho poi rielaborato con il mio editor - avrebbe costretto a raccontare questa storia attraverso la prospettiva di un tipo di nudità che esponeva molto. Ma quella sarebbe stata la sua idea del film che, purtroppo, non abbiamo visto. Quindi non lo so. Penso che James fosse un po' 'fuori luogo' per quanto riguarda la situazione".