Blonde: è già polemica per il nuovo film con Ana de Armas nei panni di Marilyn Monroe

Con l'uscita del trailer, Blonde ha già dato vita ad una serie di polemiche online: molti utenti credono che la pellicola con Ana de Armas finirà per sfruttare l'immagine di Marilyn Monroe.

NOTIZIA di 01/08/2022

Blonde, il film su Marilyn Monroe che uscirà entro la fine dell'anno su Netflix, ha già suscitato molte polemiche: con Ana de Armas nei panni della leggenda del cinema, la pellicola pubblicizzata come "per soli adulti" è stata ritenuta inadatta a chiunque abbia meno di 17 anni a causa dei contenuti sessuali espliciti.

Il regista Andrew Dominik ha affermato che non sta facendo un film che "si candida a una carica pubblica" e "se al pubblico non piace, questo è il fottuto problema del pubblico". Blonde non è ancora uscito e sta già ricevendo commenti negativi da parte di alcuni potenziali spettatori che non sono contenti di ciò che hanno visto nel trailer.

Basato sull'omonimo romanzo di Joyce Carol Oates, la pellicola è un racconto immaginario della vita dell'iconica star del cinema e sarà un'opera di finzione piuttosto che un film biografico. Alcune persone sono preoccupate che il pubblico possa avere un'impressione sbagliata, pensando erroneamente che sia un resoconto fattuale della vita di Marilyn piuttosto che una rivisitazione immaginaria dei suoi giorni sulla terra.

Un utente ha affermato che, essendo basato su un libro di fantasia, Blonde "alimenterà le bugie che già circolano da anni sulla Monroe", mentre un altro ha affermato che potrebbe essere un problema "lasciare che Hollywood ci dica come Hollywood ha trattato questa donna in modo orribile, sfrutteranno il lato sessuale e basta".