Blade Runner, Ridley Scott ricorda Vangelis: "La sua musica era l'anima e il cuore del film"

Ridley Scott ricorda il momento in cui ha sentito per la prima volta le musiche composte da Vangelis per il suo Blade Runner.

NOTIZIA di 09/06/2022

La perdita del compositor greco Vangelis, scomparso un mese fa, è una di quelle che si fa sentire nel mondo del cinema. Tra le sue colonne sonore più celebri vi è senza dubbio Blade Runner. Come ammette lo stesso regista Ridley Scott, le musiche di Vangelis era l'anima della pellicola di culto.

Blade Runner - Harrison Ford nel film di Ridley Scott
Blade Runner - Harrison Ford nel film di Ridley Scott

In un saggio pubblicato sul nuovo numero di Empire, Sir Ridley Scott racconta il momento in cui l'ha sentito per la prima volta la composizione di Vangelis per il film. Ecco cosa scrive il cineasta:

"Ricordo che il mio montatore Terry Rawlings e io avevamo ottenuto un'ottima colonna sonora temporanea per il montaggio finale di Blade Runner. Mi ero impegnato con Vangelis per comporre la colonna sonora. La maggior parte dei musicisti non vuole ascoltare spartiti temporanei, in particolare se sono veramente buoni, perché inevitabilmente riceve un'influenza dominante sul suo processo creativo. Tuttavia, io giro accompagnato da una partitura legata alle immagini visuale e le due sono inseparabili".

Blade Runner: 10 cose che noi umani non potevamo immaginare nel 2019

Scott ricorda: "Vangelis possedeva un grande spazio simile a un fienile a nord di Marble Arch a Londra. Mi presentavo ogni sera dopo aver rifinito il montaggio durante il giorno, di solito per discutere cosa pensava dei tagli e dei tempi della musica. In quella particolare serata, sembrava euforico e disse 'Penso di aver trovato il suono del tuo film'. Ci siamo seduti al suo mixer e lui ha premuto il pulsante. Sul grande schermo nero di fronte a me sono apparse leggende e descrizioni di replicanti e blade runner. Il sottotesto era suono piuttosto che musica. Persino la campana di una nave che si sentiva a distanza... inspiegabilmente. Non l'ho mai messo in dubbio, l'ho adorato. Alla fine, il sottotesto del suono è diventato una tranquilla ouverture all'esplosione e all'ondata di musica e suono che mi hanno investito, rivelando la Los Angeles del 2017, e sono stato portato nel futuro. La colonna sonora di Vangelis è stata il cuore e l'anima di Blade Runner. Ci mancherà".