Avengers: Endgame, la teoria sul sedere di Thanos negata dallo sceneggiatore!

La teoria di Ant-Man nel sedere di Thanos prima di Avengers: Endgame ha regnato sul web ma lo sceneggiatore ha spiegato la sua inutilità!

NOTIZIA di 09/06/2019

Nell'attesa di Avengers: Endgame aveva preso piede una teoria riguardante il sedere di Thanos ma lo sceneggiatore oggi ha dimostrato che la sua realizzazione era, ahinoi, impossibile.

L'ipotesi voleva che il supereroe interpretato da Paul Rudd si "introducesse" nel corpo del villain dall'entrata posteriore per ucciderlo definitivamente. Online era inoltre apparso un video in cui si erano unite due sequenze, una delle quali tratte da Avengers: Infinity War, per immaginare proprio il momento in cui l'eroe miniaturizzato entra nel corpo del nemico degli eroi Marvel.

Uno degli sceneggiatori, Christopher Markus, ha commentato la famosa teoria dichiarando la sua inutilità ai fini dell'uccisione di Thanos:

Avengers Endgame 6
Avengers: Endgame, una scena con Thanos, alias Josh Brolin

"Thanos può ricevere un pugno da Hulk, l'abbiamo visto. Vuol dire che il suo corpo è pronto a subire tale forza. Se Ant-Man si fosse espanso dopo l'ingresso, si sarebbe solo scontrato contro le pareti onnipotenti del retto di Thanos."

Il cinecomic della Marvel è arrivato nei cinema di tutto il mondo nel mese di aprile e fin da subito Avengers: Endgame ha ottenuto un'incredibile accoglienza. Il film ha attualmente incassato 2,722 milioni di dollari, mentre il campione d'incassi diretto dal regista James Cameron è ancora al primo posto con i suoi 2,788 miliardi. Il record potrebbe comunque sfuggire al progetto dei fratelli Russo considerando i numeri progressivamente in calo settimana dopo settimana dopo un debutto a quota 357 milioni di dollari nelle sale americane.

La permanenza di Endgame nei cinema per un altro paio di mesi potrebbe portare all'atteso sorpasso di Avatar, ma non resta che attendere per scoprire se si assisterà a questa pagina storica del cinema mondiale, anche se il primato appare piuttosto lontano.