7 chili in 7 giorni, Carlo Verdone: "Gli attori erano troppo grossi e rompevano le sedie"

In un omaggio a Renato Pozzetto Carlo Verdone ha detto che gli attori di 7 chili in 7 giorni rompevano le sedie a causa della loro mole.

NOTIZIA di 02/02/2021

In occasione del compleanno di Renato Pozzetto, Carlo Verdone ha parlato del cast e del set di 7 chili in 7 giorni, raccontando aneddoti e ricordando vari momenti divertenti: "Gli attori erano talmente grossi che durante le riprese hanno rotto tutte le sedie".

Verdone e Pozzetto in 7 chili in 7 giorni
Verdone e Pozzetto in 7 chili in 7 giorni

Verdone ha scelto Facebook per rendere omaggio all'amico con un post in cui ha parlato della pellicola del 1986: "I ricordi sono tanti: le continue improvvisazioni che portavano me e Renato ad interrompere la scena per tanti minuti a causa delle risate che esplodevano di colpo."

"Ma quelle che esplodevano veramente erano le sedie di scena, erano talmente grossi quasi tutti che ogni tanto si sentiva un botto: un attore era per terra per aver disintegrato la sedia dove era seduto. Ne furono rotte tante e qualcuno si fece anche molto male, ed io e Renato non riuscivamo ad aiutarli perché ci veniva, tanto per cambiare, da ridere." Ha concluso Verdone.

Le riprese di 7 chili in 7 giorni furono effettuate nella primavera del 1986: inizialmente il film avrebbe dovuto avere tre protagonisti, ognuno dei quali avrebbe rappresentato le tre principali aree del Paese: Pozzetto per il nord, Verdone per il centro e Luciano De Crescenzo per il Mezzogiorno. Quest'ultimo avrebbe dovuto interpretare l'inventore della pappa dimagrante ma alla fine cambiò idea e decise di non prendere più parte al progetto.