Gran bollito 1977

N/D
4.0/5
La locandina di Gran bollito

Gran bollito è un film di genere Thriller del 1977 diretto da Mauro Bolognini con Shelley Winters e Max von Sydow. Durata: 115 min. Paese di produzione: Italia.

Trama

La trama di Gran bollito (1977). Ispirato alla vera storia della "Saponificatrice di Correggio", il film racconta la storia di Lea, una signora dell'entroterra campano che si trasferisce in Emilia per gestire un bancolotto e ricongiungersi alla famiglia. Morbosamente attaccata al figlio, che ha avuto dopo una serie di aborti spontanei, Lea inizia ad operare sacrifici umani per tenerlo stretta a se' ed evitare che s'innamori di altre donne. Anni prima aveva fatto un patto con la Morte, ed ora pur di tenersi stretta il figlio, ammazza le sue conoscenti per trasformarle in sapone...

Cast

Shelley Winters Shelley Winters Lea
Max von Sydow Max von Sydow Lisa Carpi
Renato Pozzetto Renato Pozzetto Stella Kraus
Alberto Lionello Alberto Lionello Berta Maner
Laura Antonelli Laura Antonelli Sandra
Mario Scaccia Mario Scaccia Rosario
Franco Branciaroli Franco Branciaroli Don Onorio
Milena Vukotic Milena Vukotic Tina
Rita Tushingham Rita Tushingham Maria
Adriana Asti Adriana Asti Palma

Vai al cast completo di Gran bollito

Curiosità e frasi celebri

Tutte le curiosità su Gran bollito e le frasi celebri: ecco le cose curiose che potrebbero esser sfuggite allo spettatore.

Date di uscita e riprese - Le riprese del film si sono svolte in Italia.

Ecco alcune delle location in cui è stato girato il film:

Bologna, Italia
Mantua, Lombardia, Italia

La vera storia della Saponificatrice di Correggio - Il film Gran Bollito di Mauro Bolognini è ispirato alla vera storia di Leonarda Cianciulli (1893-1970) una serial killer italiana nota come La saponificatrice di Correggio, madre di quattro figli e di origini meridionali che viveva in Emilia. Appassionata di occultismo e magia, la Cianciulli accoglieva in casa sua donne sole con il pretesto di leggere loro le carte, e offrire squisiti dolci preparati da lei, poi le uccideva e trasformava i loro corpi in saponette, dopo averli bolliti in un calderone, mentre altre parti dei cadaveri venivano utilizzate per preparare i dolciumi che offriva.

Va detto inoltre che la storia della Cianciulli ha ispirato anche brani musicali, racconti, fumetti oltre ad uno spettacolo teatrale di Lina Wertmuller dal titolo Amore e magia nella cucina di mamma. La storia della saponificatrice è affrontata anche nel documentario La saponificatrice - Vita di Leonarda Cianciulli.

Accoglienza

Attualmente Gran bollito ha ricevuto la seguente accoglienza dal pubblico:

Critica

Gran bollito è stato accolto dalla critica nel seguente modo: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes il film ha ottenuto un punteggio medio del 33% sul 100% mentre su Imdb il pubblico lo ha votato con 6.4 su 10

Immagini e foto

Vai alla galleria completa