Wonder Woman: il blu-ray e il fascino immortale della cara vecchia pellicola (e di una montagna di extra)

Lo spettacolare film di Patty Jenkins sulla supereroina DC è approdato in homevideo con tantissime edizioni (anche esclusive Amazon). Abbiamo esaminato il blu-ray per apprezzare la bellezza di un girato d'altri tempi, un audio da urlo e oltre due ore di contenuti speciali.

L'origine di Wonder Woman, la storia di quella Diana principessa delle Amazzoni, addestrata per diventare una formidabile guerriera e cresciuta su una remota isola, che poi sarebbe diventata la supereroina DC. La conoscenza di un pilota americano (Chris Pine), la scoperta che al di fuori della sua isola paradisiaca, il mondo sta andando in fiamme causa la guerra mondiale, e poi la decisione di non stare a guardare, ma di combattere e mettersi in gioco per riportare la pace grazie ai suoi grandi poteri. Tutto questo è narrato in Wonder Woman, spettacolare blockbuster diretto da Patty Jenkins che vede una convincente Gal Gadot nei panni dell'eroina.

Wonder Woman: un'immagine tratta dal film

I supereroi al cinema funzionano. E funzionano anche in homevideo, come dimostrano le vendite all'uscita di ogni prodotto DC o Marvel che sia. La curiosità per la trasposizione cinematografica di Wonder Woman si trasferisce quindi ora anche ai prodotti homevideo distribuiti da Warner Bros. Entertainment Italia. E a proposito di prodotti, il film di Patty Jenkins vanta quasi un record di edizioni disponibili: ci sono infatti il DVD, il Blu-Ray, il Blu-Ray 3D, l'edizione 4K Ultra HD, quella speciale Digibook contenente un esclusivo libretto di 70 pagine, e per finire anche esclusive Amazon come l'edizione Steelbook e quella con tanto di statuetta.

L'esclusiva Amazon di Wonder Woman con statuetta
L'esclusiva Amazon della Steelbook di Wonder Woman

Il video e quel vecchio caro sapore di pellicola

Il blu-ray di Wonder Woman

Ma a parte gadget ed edizioni, quello che conta soprattutto è la qualità dell'edizione. Noi siamo andati a esaminare l'edizione blu-ray base in alta definizione. C'è soprattutto un aspetto sorprendente e decisivo per valutare il video di Wonder Woman: ebbene a differenza di tutti i più recenti prodotti, soprattutto quelli riguardanti supereroi, la regista Patty Jenkins ha deciso di girare il film su pellicola 35 mm. Una scelta controcorrente che ha difeso e motivato con tutte le sue forze, specificando che il digitale può fare tante cose ma che la pellicola rappresenta "un'evasione dalla realtà più epica e colossale". Ebbene il blu-ray per fortuna valorizza questa scelta così evocativa, lasciando intatta la grana naturale in un quadro nitido e perfettamente dettagliato, non solo su abiti e primi piani, ma anche nelle panoramiche, vegetazione ed edifici. La sensazione costante è proprio quella di un prodotto visivo quasi d'altri tempi, che abbinato invece alla modernità della vicenda confeziona immagini dal fascino immortale e con un'eleganza non banale. L'unica perplessità, probabilmente legata al girato, è che la grana è piuttosto variabile, e passa da leggera e pesante spiazzando un po'. Quanto al croma è vivace e brillante: pur privilegiando soprattutto i blu e i verdi, la palette è variegata e ricca di sfumature, mentre i neri si mantengono profondi e solidi. Come detto il dettaglio resta sempre elevato e incisivo: solo a tratti, in alcune scene poco illuminate, il quadro perde un po' di smalto e l'oscurità è un pelo troppo oppressiva e tende ad affogare i particolari.

La digibook di Wonder Woman su Amazon
Il Blu-ray di Wonder Woman su Amazon
Il DVD di Wonder Woman su Amazon

Audio italiano lossless: uno spettacolo roboante. Perfino troppo.

WW

Ottime notizie anche dal reparto audio. La traccia italiana, infatti, è dotata di una codifica lossless DTS HD Master Audio 5.1 davvero super, che tra rombi di aerei, proiettili, battaglie, tamburi e combattimenti esalta le numerose scene di azione offrendo allo spettatore un costante senso di avvolgimento nonchè una spazialità accentuata e una potenza di fondo coadiuvata anche da una buona dinamica, anche se c'è l'impressione che i rear siano a tratti un po' frenati. Nelle scene particolarmente caotiche, tipo quelle durante la guerra con gli aerei, i bassi picchiano davvero duro e il sub è messo alla frusta, come ad esempio nell'utilizzo del bracciale metallico da parte di Wonder Woman. La sensazione che se ne ricava è appagante, forse a tratti perfino esagerata con i bassi che tendono un po' a soffocare proprio il resto degli effetti o il lavoro d'ambienza dei diffusori. Anche qui si tratta di piccolezze, che non inficiano certo la spettacolarità dell'ascolto. Robusta e calda la resa della colonna sonora, mentre forse i dialoghi presentano un timbro poco profondo a tratti, ma si tratta di inezie. La traccia originale in Dolby Atmos e Dolby True HD 7.1 è un pizzico superiore nel microdettaglio, considerando i due canali aggiuntivi, ma soprattutto nella naturalezza e nella profondità dei dialoghi. Per il resto l'aggiunta di dinamica e potenza stavolta è quasi trascurabile.

L'edizione 4K Ultra HD di Wonder Woman su Amazon
Il Blu-ray 3D di Wonder Woman su Amazon

Wonder Woman: Gal Gadot e Chris Pine dal primo trailer del film

Un super reparto extra con oltre due ore di materiale

Locandina di Wonder Woman
Totale 8.5
Video 9
Audio italiano 8.5
Audio inglese 9
Extra 8.5

Corposissimo il reparto dedicato agli extra, con oltre due ore di materiale. Crafting the Wonder (16') esplora la creazione del film: Patty Jenkins, Gal Gadot, Chris Pine, Zack Snyder, Geoff Johns e altri presentano la genesi del prodotto, la trama, i personaggi, la scelta di location, scenografie, e costumi. Tutto da gustare anche 
A Director's Vision (25'), un contributo suddiviso in cinque capitoli da circa 5' ciascuno che racconta la visione del mondo di Wonder Woman da parte della regista Patty Jenkins con analisi di alcune scene, della fotografia, dei personaggi e tanto altro ancora: i capitoli sono Wonder Woman at War, Themyscira: The Hidden Island, Beach Battle, A Photograph Through Time e Diana in the Modern World. 
Si passa poi a Warriors of Wonder Woman (10'), ovvero uno speciale sull'esercito di amazzoni, la loro evoluzione fisica ed emotiva e sugli allenamenti ai quali le attrici sono state sottoposte già parecchi mesi prima di iniziare le riprese, mentre Epilogue. Etta's mission (3') è dedicato ovviamente all'amica di Wonder Woman.

Wonder Woman: Gal Gadot in una foto promozionale


The Trinity (16') è invece un contributo in cui regista e creatori del fumetto esplorano la leggenda di Wonder Woman e di come la supereroina rappresenti con Batman e Superman i pilastri dell'universo DC. Si passa poi a The Wonder Behind the Camera (16'), un contributo introdotto dalla regista e dedicato a tutte le donne che hanno preso parte alla produzione del film, che raccontano le loro esperienze individuali. Altro contributo corposo è Finding the Wonder Woman Within (23'), nel quale scrittori e personaggi pubblici raccontano l'influenza che l'eroina DC ha avuto nel loro lavoro grazie al suo potere. Si chiude con Blooper Reel (6'), con battute ed errori divertenti sul set, e con scene estese e alternative (9'), di cui una assolutamente inedita.

Wonder Woman: il blu-ray e il fascino immortale...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Wonder Woman è l’ambasciatrice di una rappresentazione femminile in continua evoluzione
Wonder Woman: 10 cose che potreste non aver notato del film