Spider-Man: Far From Home, commento al secondo trailer: potere, responsabilità e… Multiverso

Il nostro commento al trailer ufficiale di Spider-Man: Far From Home, che annuncia grossi cambiamenti per il Marvel Cinematic Universe.

APPROFONDIMENTO di 06/05/2019
Schermata 2019 05 06 Alle 162744
Spider-Man: Far from Home - Tom Holland nel trailer del film

"State per vedere il secondo trailer di Spider-Man: Far From Home ma se non avete ancora visto Avengers: Endgame non guardate questo video perché contiene degli spoiler importanti. Se invece avete già visto Avengers: Endgame godetevi il trailer!" Con questa breve introduzione di Tom Holland, intrisa di una certa autoironia poiché l'attore è noto per la sua pessima abitudine di spoilerare i film Marvel senza volerlo, inizia il nuovo filmato promozionale del secondo film di Spider-Man ambientato nel Marvel Cinematic Universe. Un film la cui mera esistenza era considerata uno spoiler per il quarto film degli Avengers, motivo per cui questo nuovo trailer è uscito ora, a due settimane dal debutto nelle sale del crossover diretto dai fratelli Russo. Ecco il nostro commento secondo trailer di Spider-Man: Far From Home, in attesa dell'uscita del film (10 luglio nelle sale italiane).

Un mondo senza (alcuni) eroi

"Ovunque io vada, vedo la sua faccia", dice Peter Parker, osservando un ritratto murale di Iron Man, morto al termine di Avengers: Endgame. "Mi manca", continua il ragazzo durante una conversazione con Happy Hogan (Jon Favreau) a bordo di un jet privato, presumibilmente poco dopo il funerale di Tony Stark (a detta del produttore Kevin Feige, tra la fine dell'ultima avventura degli Avengers e l'inizio di Spider-Man: Far From Home passeranno pochi minuti sullo schermo). "Manca anche a me", commenta Happy, "E non credo che Tony avrebbe fatto quello che ha fatto se non avesse saputo che tu ci saresti ancora dopo la sua scomparsa". A questo si ricollega la sequenza successiva, dove Spider-Man sconfigge dei rapinatori indossando il costume speciale datogli da Stark per la battaglia contro Thanos. Costume che andrà in pensione, mentre il nostro eroe va in vacanza, come dice anche ai poliziotti.

Schermata 2019 05 06 Alle 162722
Spider-Man: Far from Home - Una scena del trailer del film

Avengers: Endgame, analisi del finale: il Marvel Cinematic Universe è morto, lunga vita al MCU!

Deviazione "furiosa"

Schermata 2019 05 06 Alle 162824
Spider-Man: Far from Home - Nick Fury in un'immagine dal trailer del film

Scopriamo che, rispetto al trailer precedente, Nick Fury (Samuel L. Jackson) ha un motivo ben preciso per voler reclutare Spider-Man (gli altri eroi sono morti o non disponibili) e seguirlo fino a Venezia: il nostro amato Tessiragnatele di quartiere ha rifiutato la sua telefonata, nonostante l'avvertimento di Happy ("Se non ci parli tu devo farlo io, e non mi va!"). E così, dopo alcune inquadrature che ripropongono lo scenario spensierato di Peter e dei suoi amici in vacanza, rivediamo il primo incontro tra Spidey e Fury, ma con una nuova battuta della spia: "Sei molto difficile da contattare, Spider-Man." C'è una nuova missione, e lo S.H.I.E.L.D. (ammesso che Fury sia stato reintegrato dopo gli eventi degli ultimi anni) ha bisogno di Peter, il quale protesta dicendo che non è l'eroe giusto per questo tipo di incarico. Impagabile la risposta di Fury in originale: "Bitch please, you've been to space!" ("Ma per favore, sei stato nello spazio!").

Introducing Mr. Beck, alias Mysterio

Schermata 2019 05 06 Alle 163028
Spider-Man: Far from Home - Tom Holland e Jake Gyllenhaal in una scena del trailer del film

La missione di cui sopra? È legata a Quentin Beck alias Mysterio (Jake Gyllenhaal), il quale, proprio come Peter, è lontano da casa. "Potremmo avere bisogno di qualcuno come te nel mio mondo", dice a Parker stringendogli la mano. Spiega Fury: "Lui viene dalla Terra, ma non la nostra. Lo schiocco ha creato uno strappo nella nostra dimensione." Ebbene sì, salvo sorprese (Beck, come ben sanno i lettori dei fumetti, è il signore delle illusioni), questa è l'introduzione del Multiverso, un concetto che arricchirà il franchise negli anni a venire (e spiega perché questo film è l'epilogo della Fase Tre anziché l'incipit della Fase Quattro). Presumibilmente il mondo da cui proviene Beck è lo stesso da cui arrivano gli Elementali, che lui e Spidey affrontano separatamente in diversi momenti del trailer.

La vita privata

Schermata 2019 05 06 Alle 162923
Spider-Man: Far from Home - Un'immagine dal trailer del film

"Voglio tornare alla mia vacanza, con questa ragazza che mi piace molto, e dirle cosa provo", dice Peter quando spiega a Mysterio perché non vuole aiutarlo. E qui assistiamo a una svolta maggiore nel rapporto tra Peter e MJ (Zendaya), poiché quando lui inizia a dire "Io..." lei risponde "...sono Spider-Man", e dinanzi al volto confuso di lui aggiunge "È abbastanza ovvio". Una scelta coerente con il percorso cinematografico di Spidey, anche nelle sue incarnazioni precedenti, ma anche giusta in termini di verosimiglianza: al giorno d'oggi, è difficile credere che nessuno dei compagni di classe di Peter riuscisse a intuire la verità, ed è logico che ci sia arrivata lei che, a giudicare da quanto visto nel film precedente, è la più intelligente del gruppo.

Grande potere, grandi responsabilità: Diamo i voti alle incarnazioni cinematografiche di Spider-Man

Responsabilità

"Salvare il mondo richiede dei sacrifici", spiega Beck. "A volte le persone muoiono." Come già accaduto in Spider-Man: Homecoming, Peter impara gradualmente tutte le implicazioni del suo celebre motto "Da un grande potere derivano grandi responsabilità", e in questo caso specifico la perdita del suo mentore non è una scusante per lasciar perdere tutto e tutti e andare in vacanza. "Il mondo ha bisogno del prossimo Iron Man", dice Peter provando una nuova aggiunta tecnologica per il costume, e c'è un doppio simbolismo in quella frase: da un lato, Spider-Man dovrà diventare, per gli abitanti di New York in particolare, l'emblema della speranza che Stark è stato per anni; dall'altro, ora che ci avviamo verso una nuova era del MCU, il giovane eroe del Queens sarà uno dei volti fondamentali del franchise.

Avengers: Endgame, chi saranno i nuovi supereroi del Marvel Cinematic Universe

Sigla che vince non si cambia

Schermata 2019 05 06 Alle 162841
Spider-Man: Far from Home - Jon Favreau e Tom Holland nel trailer del film

Come nel trailer precedente, la schermata con il titolo del film è accompagnata da una versione orchestrale (ma non la stessa di prima) della mitica sigla di Spider-Man, che ci conduce verso la conclusione spassosa del filmato, che regala a Happy uno dei suoi classici momenti di comicità: per convincere gli amici di Peter a venire con lui per salvarsi dalla minaccia di turno, dice di essere un collaboratore di Spider-Man. Flash commenta "Lavori per Spider-Man?", al che Happy si scalda e precisa "Lavoro 'con' lui, non 'per' lui". E con questo non ci resta che aspettare due mesi, per assistere alla conclusione della Fase Tre con un altro dei film più attesi del 2019 e nuovo capitolo del MCU in salsa europea. Nel frattempo, rivediamoci il trailer.