Le Mans '66 - La grande sfida in blu-ray, la recensione: è come andare in pista con Christian Bale

La recensione del blu-ray di Le Mans '66 - La grande sfida: un video superbo e un audio grintosissimo (soprattutto in originale) proiettano lo spettatore direttamente in gara con il protagonista. E c'è anche un'ora di gustosi extra.

RECENSIONE di 22/06/2020
Le Mans 66 La Grande Sfida 11
Le Mans '66 - La grande sfida: Christian Bale, Matt Damon in una scena del film

Dopo aver conquistato pubblico e critica, come vedremo nella recensione di Le Mans '66 - La grande sfida in Blu-ray, il film di James Mangold vincitore di due premi Oscar (miglior montaggio e miglior montaggio sonoro) romba alla grande anche in homevideo. L'appassionante storia vera che vede Matt Damon e Christian Bale interpretare il visionario designer di automobili Carroll Shelby e l'intrepido pilota britannico Ken Miles, insieme protagonisti nella creazione di una rivoluzionaria auto da corsa per la Ford Motor Company pronta a sfidare la Ferrari alla 24 Ore di Le Mans del 1966, ha avuto infatti un superbo trattamento nel prodotto targato Fox e distribuito da Walt Disney Studios Home Entertainment. Riuscirà il magico dischetto a portare lo spettatore in mezzo alla pista? Andiamo a scoprirlo esaminando l'edizione Blu-ray.

Le Mans 66 La Grande Sfida 4
Le Mans '66 - La grande sfida: una scena del film

Il video ci porta nel magico mondo delle corse anni Sessanta

Le Mans Bd

Sgombriamo subito il campo da qualsiasi dubbio: il blu-ray di Le Mans '66 - La grande sfida, è uno splendore per definizione e nitidezza, e riesce a valorizzare il girato con le fotocamere Alexa finito in un DI 2K, riuscendo a portare lo spettatore nel magico mondo delle corse anni Sessanta. Il dettaglio è incisivo e la qualità complessiva eccezionale, probabilmente il top raggiungibile per questo formato, visto che non vengono trascurati i particolari più piccoli delle splendide automobili da corsa o minuscoli particolari sugli abiti, sulle cuciture delle tute da corsa o sugli attrezzi nella vita dei box. Il croma è acceso e brillante, con colori audaci soprattutto sulle vetture da gara, ma senza inutili forzature. E ci vien da pensare a quanto possa essere splendida l'edizione 4K.

Le Mans 66 La Grande Sfida 8
Le Mans '66 - La grande sfida: Christian Bale in un'immagine del film

Anche qui comunque il quadro come detto è eccellente. Dagli incarnati porosissimi all'evidenza delle macchie di grasso, fino alle piste, gli ambienti, le auto, tutto vanta una definizione ottima, perfino nelle scene più scure dove i dettagli non affogano. Va segnalato solamente che in qualche scena più frenetica in velocità e in qualche altra più buia (comunque di valore e con particolari sempre in evidenza dalle ombre) affiora un leggero rumore, ma nulla che possa intaccare la visione di un video ottimo, caratterizzato anche da un contrasto ben calibrato, neri profondi e una buona sensazione di profondità.

Le Mans '66 - La grande sfida, recensione: la Ford duella con la Ferrari, Mangold attacca Hollywood

L'audio: come stare in auto on Christian Bale

Le Mans 66 La Grande Sfida 9
Le Mans '66 - La grande sfida: Matt Damon in una scena del film

Come si può intuire, Le Mans '66 - La grande sfida è un film che sul piano sonoro offre molto tra motori, adrenalina e gare tiratissime, e l'audio ha la capacità di portare lo spettatore non solo in pista fra i bolidi, ma anche in auto col pilota fra frenate e violenti cambi di marcia. La traccia italiana si ferma a un DTS 5.1, sicuramente ottimo per apprezzare il film ed entrare in mezzo alla pista a vivere le gare, ma sicuramente inferiore alla straordinaria traccia inglese in DTS HD 7.1, davvero formidabile (e non osiamo pensare come debba essere il Dolby Atmos del 4K).

Le Mans 66 La Grande Sfida 7
Le Mans '66 - La grande sfida: una scena con Christian Bale

Sia chiaro che anche l'italiano permette un buonissimo coinvolgimento, la vita sonora delle pista e dei box è molto ricca sul piano ambientale e sempre precisa per direzionalità, l'asse posteriore è costantemente coinvolto, i ruggiti dei motori e i crash si fanno sentire con un buon impatto del sub ed efficaci panning, mentre dialoghi e colonna sonora vantano un mix piacevole e di qualità. Ma l'impatto del lossless inglese è indubbiamente maggiore per dinamica, aggressività e livello del dettaglio, con un'ulteriore iniezione di energia e potenza complessive e una fascia di bassi che entra nello stomaco.

Le Mans 66 La Grande Sfida 3
Le Mans '66 - La grande sfida: Christian Bale, Matt Damon durante una scena del film

Gli extra: un documentario di un'ora per svelare storia e riprese

Le Mans 66 La Grande Sfida 5
Le Mans '66 - La grande sfida: Christian Bale, Matt Damon in un momento del film

Per quanto riguarda gli extra, oltre ai trailer troviamo un solo contributo, ma si tratta di un bel documentario di un'ora dal titolo Dare vita alla rivalità, diviso in otto parti che andiamo a esaminare. In Il giro perfetto (4') il regista James Mangold e il cast analizzano la scena in cui Miles racconta a suo figlio come raggiungere il giro perfetto, che illustra l'ossessione del personaggio per la vittoria, poi a seguire Dirigere la rivalità (5') sul lavoro di Mangold per dirigere una storia che vede un'auto americana sfidare la Ferrari.

Le Mans 66 La Grande Sfida 10
Le Mans '66 - La grande sfida: Caitriona Balfe in una scena del film

Si prosegue con Il vero Ken Miles (12'), che analizza il carattere del pilota britannico interpretato da Christian Bale con interventi del vero figlio di Miles, poi Il vero Carroll Shelby (9') sulle caratteristiche del personaggio interpretato da Matt Damon, e quindi La vera Ford GT40 (6'), che parla della vettura costruita per battere la Ferrari e del suo team.
Molto interessante Cosa fa un buon film di auto (9'), sulle vetture da corsa utilizzate nel film e soprattutto su come sono state realizzate le riprese, poi La creazione di un'era (13') su come è stata ricostruita l'epoca anni Sessanta per abiti, scenografie, oggetti di scena e altro, e infine Brotherhood (3') che è un tributo all'amicizia e al legame tra cast e realizzatori del film.

Conclusioni

Come abbiamo visto nella recensione del blu-ray di Le Mans ’66 - La grande sfida, il prodotto Fox distribuito da Walt Disney riesce a proiettare lo spettatore nel clima delle corse anni Sessanta e nella frenesia della gara. Il tutto grazie a un video sontuoso e colorato, e a un audio che valorizza il ruggito dei motori e la velocità delle gare in pista. Ottimo anche il pacchetto dei contenuti speciali con un’ora di materiale interessante.

Movieplayer.it

4.5/5

Perché ci piace

  • La cura del video per il dettaglio di auto da corsa, tute, abiti e piste.
  • Un audio che soprattutto in originale proietta direttamente in mezzo alla pista.
  • Gli extra sono ricchi e sempre molto interessanti.

Cosa non va

  • L’unico rammarico è per la traccia italiana, comunque ottima, che si ferma però a un DTS 5.1.