Guida astrologica per cuori infranti 2, la recensione: Un vivace percorso sentimentale e zodiacale

La recensione di Guida astrologica per cuori infranti 2, la nuova stagione della serie italiana Netflix che torna con ulteriori sei episodi dall'8 marzo 2022.

RECENSIONE di 08/03/2022
Guidaastrologica 205 Unit 00431Rc
Guida astrologica per cuori infranti 2: una foto di scena

Un destino scritto nelle stelle quello della serie italiana Netflix tratta dal libro di Silvia Zucca e firmata da Bindu de Stoppani, che torna per una seconda stagione dall'8 marzo 2022. Apriamo la nostra recensione di Guida astrologica per cuori infanti 2 con questa consapevolezza, perché ci è sempre sembrato naturale che avremmo visto ulteriori episodi, ancor prima che ci fosse confermato nella conferenza di presentazione della prima stagione, sia perché il tono e il ritmo rendono il lavoro godibile e apprezzabile per il pubblico, sia perché i titoli dei primi sei episodi che richiamavano una parte dei segni zodiacali necessitavano di ulteriori sei per completare il quadro.

Ritroviamo Alice Bassi

Guidaastrologica 206 Unit 00607Rc
Guida astrologica per cuori infranti 2: una scena della serie

D'altra parte la prima stagione di Guida astrologica per cuori infranti ci aveva lasciati con un cliffhanger e ritrovare Alice Bassi alle prese con le sue (dis)avventure sentimentali ci è sembrato spontaneo e naturale, funzionale al tono e ritmo della serie, contrariamente a quanto è successo con altre produzioni che hanno lasciato in sospeso il racconto: Bindu de Stoppani è stata abile a impostare un discorso complessivo da portare avanti su episodi successivi, ma senza lasciare lo spettatore con un senso di incompiutezza; ed è altrettanto abile ora a riprendere le fila del discorso e immergerci nuovamente nelle maglie delle relazioni sentimentali dei protagonisti, giocando con l'astrologia, le sue previsioni e le presunte caratteristiche dei segni coinvolti.

Guida astrologica per cuori infranti, i protagonisti: "La forza della serie è la semplicità"

Il destino nelle stelle

Guidaastrologica 202 Unit 00108Rc
Guida astrologica per cuori infranti 2: un'immagine della serie

"Sarebbe molto bello se le stelle potessero decidere per noi" dice infatti il Tio di Lorenzo Adorni, che si conferma guida sentimentale (e ovviamente astrologica) per l'Alice di Claudia Gusmano anche nei nuovi episodi. Un concetto che sintetizza tutte le difficoltà di un'intera generazione nell'affermarsi sia a livello personale che professionale, un'incertezza di fondo che l'avvolge e trascina, in molti casi, alla deriva. Se da una parte la coppia di amici Alice/Tio resta quella a cui si affidano i tempi narrativi della serie, confermandosi il suo ideale ed efficace metronomo, si ritagliano pian piano spazio anche altri personaggi e il contesto in cui si muovono, ammorbidendo quella sensazione di superficialità generale a cui avevamo accennato nella recensione di Guida astrologica per cuori infranti.

Stagione 2 o Parte 2?

Guidaastrologica 204 Unit 00664Rc
Guida astrologica per cuori infranti 2: un'immagine di scena

Da questo punto di vista, i sei nuovi episodi che compongono la stagione 2 della serie danno quasi la sensazione di una parte 2, come si è impostata la distribuzione di altre produzioni Netflix nell'ultimo anno, non solo perché quanto vediamo ora ci era già stato annunciato come girato e in post-produzione all'epoca dell'uscita dei primi episodi, ma proprio per una maggior compiutezza del racconto sul totale delle due stagioni che gli utenti della piattaforma troveranno in catalogo dall'8 marzo. Nulla di nuovo, quindi, per questo nuovo blocco di episodi, ma la naturale evoluzione di quanto già visto, sia sul piano degli intrecci sentimentali che della buona e briosa confezione che li mette in scena, che continuerà a piacere a chi aveva già apprezzato la prima stagione, ma che difficilmente potrà convincere nuovo pubblico.

Conclusioni

Quella di cui vi abbiamo parlato nella recensione di Guida astrologica per cuori infranti 2 è una conferma, nel bene e nel male. La serie prosegue con coerenza il discorso narrativo e visivo impostato con i primi sei episodi, ma riesce sulla lunga distanza a essere più compiuta e meno superficiale, soprattutto nell'approccio ad alcuni dei personaggi secondari. Nulla che possa far cambiare idea a chi non aveva apprezzato la prima stagione della serie, ma che può aggiungere sfumature per gli spettatori che l'avevano già guardata con piacere.

Movieplayer.it

3.0/5

Perché ci piace

  • Claudia Gusmano e Lorenzo Adorni confermano la loro intesa su schermo, fungendo da metronomo della serie.
  • Con l'aggiunta di nuovi episodi, si definiscono maggiormente alcuni personaggi secondari e il contesto in cui le storie si muovono.
  • La confezione generale si conferma buona e briosa...

Cosa non va

  • ... ma difficilmente potrà convincere chi non aveva amato la serie sin dall'inizio.
  • Una parte delle figure di contorno resta ancora poco definita e approfondita.