Doctor Sleep: analisi del finale del film e differenze con il romanzo

La nostra analisi del finale di Doctor Sleep e delle differenze tra film di Mike Flanagan e il romanzo di Stephen King da cui è tratto.

APPROFONDIMENTO di 04/11/2019
Doctor Sleep 2
Doctor Sleep: Ewan McGregor in una scena del film

L'autunno horror 2019 è segnato dall'arrivo al cinema di Doctor Sleep, film tratto dal sequel di Shining scritto da Stephen King, diretto da Mike Flanagan che da qualche giorno è nelle sale.
Prima di approfondire il nostro discorso, non si può che constatare la natura ibrida di questa pellicola: Doctor Sleep si basa sì sul romanzo omonimo di Stephen King, ma al tempo stesso si rifà quasi completamente all'immaginario creato da Stanley Kubrick per il suo Shining, film che prende fin da subito le distanze dal materiale originale. Un articolo sulle differenze tra film e romanzo e che faccia un'analisi del finale (di entrambi) deve perciò prendere in considerazione che gli autori di questa trasposizione hanno dovuto fare delle scelte molto difficili: da una parte avevano infatti la necessità di rifarsi a quanto accade nell'opera di Kubrick (e non nel romanzo di King) e dall'altra dovevano adattare un romanzo molto vasto e corposo per il grande schermo, eliminando quindi alcuni elementi non necessari dalla sceneggiatura.

Di seguito troverete quelle che secondo noi sono le differenze principali tra film e romanzo che, come vedrete, si concentrano principalmente nella parte finale della pellicola. Ovviamente in questo articolo non mancheranno spoiler , quindi, se non avete visto il film o non avete letto il libro da cui è tratto, a voi la scelta se continuare o meno la lettura.

Dick Halloran di ritorno dall'aldilà

Doctor Sleep 1
Doctor Sleep: una scena del film con Ewan McGregor

Tanto il film - di cui abbiamo parlato nella nostra recensione di Doctr Sleep - come il romanzo di Doctor Sleep si aprono con Danny ancora bambino che, salvatosi insieme alla madre dagli orrori dell'Overlook Hotel, deve fare i conti con i fantasmi e le creature che ancora lo perseguitano (in particolare l'inquilina della stanza 237 che continua a comparire nel suo bagno). Ad aiutarlo a sconfiggere i mostri dell'hotel arriva Dick Halloran, nel libro in carne ed ossa, nel film come spettrale apparizione. La prima grossa differenza tra materiale scritto e opere cinematografiche è infatti proprio relativa al destino di Dick: nel romanzo di King il cuoco dell'Overlook correva in aiuto di Danny e Wendy ma, a differenza di quanto accade in Shining di Kubrick, riusciva a scappare insieme ai due dopo la morte di Jack Torrance. Nel film Doctor Sleep però, Dick compare come fantasma per mantenere il collegamento con il film precedente, in cui era morto nei corridoi dell'hotel per mano di Jack in preda alla follia. Sotto suggerimento di Dick, Danny imparerà con il tempo a tenere a bada le diaboliche creature rinchiudendole nella sua mente, in scatole ermeticamente sigillate che solo lui può riaprire.

Una parentela inaspettata

Doctor Sleep 11
Doctor Sleep: Kyliegh Curran in una scena del film

Tra i personaggi più importanti di Doctor Sleep c'è la piccola Abra, una bambina dagli immensi poteri psichici che nel corso dell'infanzia stabilisce un contatto telepatico con Danny, ormai diventato adulto. Danny la aiuterà a sconfiggere la diabolica Rose Cilindro ed i membri del Nodo, creature immortali che si nutrono di chi è dotato di luccicanza (che loro definiscono "vapore"). Tra gli elementi che il film decide di tralasciare ce n'è uno che nel romanzo costituiva un colpo di scena decisamente inaspettato: la parentela tra Danny e Abra. parentela di cui abbiamo parlato anche nel nostro articolo sugli easter eggs di Doctor Sleep. Nel libro di King, Danny si reca in visita alla bisnonna della bambina, Concetta, e con i suoi poteri mentali scopre che lui e la madre di Abra, Lucy, sono fratellastri da parte di suo padre, Jack Torrance. Dopo la morte della donna, gravemente malata, Danny assorbe la sua luccicanza che poi, nel finale, userà per sconfiggere i membri del Nodo.

L'Overlook Hotel risorge dalle sue ceneri

Doctor Sleep 3
Doctor Sleep: una sequenza del film

Tornando a Shining, un'altra enorme differenza tra il romanzo e la sua trasposizione cinematografica è proprio nella sua conclusione. Nel finale del libro di King infatti, l'Overlook Hotel esplode a causa del malfunzionamento della vecchia caldaia dell'albergo, la cui manutenzione era uno degli incarichi giornalieri di Jack. Nel film di Stanley Kubrick questo non accade e quindi nel Doctor Sleep di Mike Flanagan l'albergo esiste ancora ed è pronto a chiudere il conto lasciato in sospeso tanti anni prima. Lo scontro finale tra i protagonisti e Rose Cilindro nell'adattamento si svolge proprio all'interno dell'hotel, nel libro, invece, nell'area dove un tempo si trovava, diventata una delle basi del Nodo.

Shining: i segreti del film di Stanley Kubrick

Doctor Sleep 4
Doctor Sleep: una scena del film con Rebecca Ferguson

La morte dei membri del Nodo

Doctor Sleep 10
Doctor Sleep: Ewan McGregor in una scena del film

I membri del Nodo, a differenza di quanto mostrato nel film, nel romanzo non vengono uccisi tutti nello stesso momento da Danny e dal suo amico Billy (che inoltre sopravvive allo scontro). Un certo numero di loro, che non faceva parte del primo gruppo inviato da Rose per catturare Abra, viene poi sconfitto da Danny, che prima gli fa inalare il vapore assorbito da Concetta morente (in qualche modo infettato dalla stessa malattia della donna) e poi gli scatena contro i fantasmi dell'albergo che teneva rinchiusi nella sua mente. Un altro degli elementi del libro che nel film viene solo accennato (con la morte del più anziano del gruppo, Grandpa Flick) è il fatto che alcuni dei membri del Nodo siano malati: il vapore che assorbono, se non proviene da individui sani (come nel caso del bambino del baseball che aveva il morbillo), può infatti infettarli ed indebolirli.

Il finale: la morte di Rose e il ruolo di Jack Torrence

Doctor Sleep 6
Doctor Sleep: Rebecca Ferguson in una scena del film

Come già accennavamo il finale del film è molto diverso da quello del romanzo: intanto non si svolge nello stesso luogo, da una parte all'interno dell'Overlook Hotel dall'altra nella base del Nodo, ma anche lo scontro con Rose avviene in maniera completamente differente. Nel film, la donna, dopo essere riuscita a ferire gravemente Danny, viene attaccata dai fantasmi dell'albergo da lui liberati; nel libro, invece, Rose viene uccisa dallo spirito di Jack Torrence, intervenuto in aiuto del figlio e pronto finalmente ad andarsene in pace.

Nel romanzo, inoltre, Danny sopravvive allo scontro e lo ritroviamo qualche anno dopo a festeggiare il quindicesimo compleanno di Abra (e il suo quindicesimo anno di sobrietà). Il finale del film riprende invece in qualche modo quello di Shining romanzo: nell'opera di King l'Overlook Hotel esplodeva per il malfunzionamento della caldaia, così come accade in Doctor Sleep. In questa versione della storia Danny muore infatti come era morto suo padre: seppur sotto il controllo del malefico albergo, Danny riesce comunque a salvare Abra e a lasciare che l'hotel venga distrutto, allo stesso modo Jack, in Shining di King, rinsavisce brevemente dalla sua follia dando il tempo al figlio di fuggire prima che la caldaia esploda.