Altrimenti ci arrabbiamo!, la recensione: 5 scene che lo rendono un cult indimenticabile

La recensione di ...Altrimenti ci arrabbiamo!, il film cult del 1974 con protagonisti Bud Spencer, Terence Hill, un'indimenticabile dune buggy rossa e 5 scene tra le più indimenticabili di sempre.

RECENSIONE di 15/11/2020
Altrimenti Ci Arrabbiamo 3
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

Iniziando la nostra recensione di ...Altrimenti ci arrabbiamo! non possiamo fare a meno di confessarvi di avere ancora in testa il tema musicale degli Oliver Onions, colonna sonora di questo film. Lo sappiamo, i film della coppia Bud Spencer e Terence Hill sono un po' tutti simili e hanno segnato un florido decennio cinematografico, quello degli anni Settanta, attraverso commedie, western e, soprattutto, tante botte. ...Altrimenti ci arrabbiamo! è forse il perfetto esempio di film della coppia, ancora più di Trinità perché riesce a unire le caratteristiche del loro cinema, composto da risate, divertimento e un po' di sana azione fracassona, con una storia semplice e intramontabile. Ben e Kid sono due amici rivali che vincono a pari merito una gara di autocross. Dovranno dividersi un premio che entrambi desiderano ognuno per sé: una Dune Buggy rossa con la capotta gialla. Accade, però, che una sera una banda di criminali guidata dal Capo (si chiama proprio così) mette a soqquadro il luna park che si trova vicino a dove vivono e la macchina nuova di zecca viene incendiata e distrutta. I due chiedono al Capo di comprar loro una nuova Dune Buggy, ma questo, guidato dal Dottore (Donald Pleasence qui con accento tedesco offerto da Oreste Lionello), rifiuta dando il via a una serie di sfide e minacce che i due dovranno affrontare. Tra inseguimenti in moto, scazzottate, sicari infallibili di nome Paganini, Ben e Kid vedranno messa a dura prova la loro pazienza. E se si arrabbiano, come alla fine succederà, sono guai.

Altrimenti ci arrabbiamo: Bud Spencer in una celebre scena del film
Altrimenti ci arrabbiamo: Bud Spencer in una celebre scena del film

È un film quasi ipnotico, pieno di trovate e momenti geniali, capace di incollare davanti allo schermo tutta la famiglia, in qualsiasi momento. Un vero e proprio film cult, e che non a caso abbiamo inserito anche nel nostro libro Cult - I film che ti hanno cambiato la vita, grazie anche alla colonna sonora che fa da tema portante ai momenti topici del film. Con un'automobile come motore dell'intera vicenda il film, di conseguenza, è una vera e propria macchina motrice di una serie di sequenze una più cult dell'altra: noi ne abbiamo selezionate alcune. Ecco le 5 scene che lo rendono un cult indimenticabile.

1. Il rally automobilistico

Altrimenti Ci Arrabbiamo 4
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

Kid e Ben: Fury Road. Terra, velocità e quattro ruote motrici. L'inizio del film con il rally automobilistico sembra appartenere, più che al passato del nostro cinema, al futuro, mettendo in mostra auto che volano, si scontrano, si distruggono, si ribaltano. Addirittura, per un breve momento, vediamo pure un'auto che prosegue a tutto gas in retromarcia scontrandosi con altre due auto che, invece, spingono nel senso di marcia corretto: scene che, in tempi recenti, abbiamo visto nei blockbuster americani e che il cinema italiano non ha più proposto. I limiti del girato si vedono, ma la scena è davvero coinvolgente e incredibilmente divertente.

Bud Spencer, le 10 scene epiche dei film di un "gigante" del cinema

2. La gara di birra e salsiccia

Altrimenti Ci Arrabbiamo 9
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

Questa è una scena che esemplifica perfettamente tutti i motivi per cui amiamo i film con Bud Spencer e Terence Hill: la semplicità di scrittura, il saper comunicare a un pubblico ampio attraverso le cose più popolari e il far venire anche un certo appetito. Per nominare un vero e proprio vincitore della Dune Buggy, i due decidono di sfidarsi con una gara di birra e salsiccia. Si siedono sul bancone del bar e iniziano a bere e mangiare succulente salsicce e freschi boccali di birra continuando nella loro impresa anche mentre intorno a loro avviene il caos più totale. C'è un lato di pura comicità slapstick nel modo in cui Terence Hill addenta le salsicce e la maniera parecchio disinteressata con cui Bud Spencer, pur essendo in svantaggio, non si preoccupa minimamente.

3. La scazzottata in palestra

Altrimenti Ci Arrabbiamo 2
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

Lo sappiamo: prima o poi in un film con questi due protagonisti arriva sempre il momento di menare le mani. In questo caso la scazzottata in palestra merita di stare nei momenti cult del film sia per la lunghezza (nella stanza ci saranno una decina di persone in totale e sembrano non finire mai) sia per la cura coreografica in cui si scambiano le botte (soprattutto Terence Hill ha un momento alla sbarra molto creativo). Non manca una sana dose di umorismo con i due che si scambiano il braccio destro del Capo, Attila, mettendolo continuamente al tappeto perché non è "ancora" il momento della resa dei conti. Se ve lo state chiedendo c'è anche il classico "piccione" di Bud Spencer: il pugno a martello dall'alto che si infrange sulla testa del povero malcapitato.

Bud Spencer e Terence Hill: 10 cose che (forse) non sapete sul duo più tosto del cinema italiano

4. L'inseguimento in moto

Altrimenti Ci Arrabbiamo 6
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

A dimostrazione del ritmo alto del film, sempre pronto a intrattenere con idee sempre diverse, non possiamo non citare la scena dell'inseguimento in moto. Anche in questo caso, nonostante qualche effetto di montaggio un po' anacronistico, siamo di fronte a una grande cura verso gli stunt e le acrobazie con risultati non solo comici, ma anche spettacolari. Siamo sempre nei limiti di quello che si poteva fare all'epoca con dei budget tutto sommato contenuti, ma si percepisce chiaramente un senso di velocità e azione che non può che far piacere. E se proprio dobbiamo applaudire all'inventiva del film, allora dobbiamo proprio prendere ad esempio questa scena che si conclude con un duello cavalleresco in sella alle motociclette.

5. Il coro dei pompieri

Altrimenti Ci Arrabbiamo 5
Altrimenti ci arrabbiamo: una scena del film

Forse la scena più celebre di tutte e quella che, grazie al motivetto cantato, rimane impressa nella memoria collettiva. Parliamo di un vero e proprio classico della nostra commedia italiana, la sequenza con le prove di canto del coro dei pompieri che è allo stesso tempo un capolavoro della comicità e un momento di tensione degno di Hitchcock. Un sicario di nome Paganini (si chiama così perché non spara mai due volte sullo stesso bersaglio) ha seguito Ben e Kid per ucciderli in un teatro dove si stanno svolgendo delle prove di canto. I due si mimetizzeranno nel coro, continuando a cantare, spostandosi continuamente per avere salva la vita. Una scena, questa, talmente citata e amata che è il vero simbolo del film e della filmografia del duo. Una coppia d'attori che fu resa grande grazie alla comicità, alla semplicità e alla genuinità della loro amicizia sullo schermo.

Conclusioni

Concludiamo la nostra atipica recensione di …Altrimenti ci arrabbiamo! ben sapendo che il voto in calce è una conseguenza di un film ormai diventato cult. Nonostante qualche ingenuità tecnica su cui per una volta fa piacere soprassedere, il film sa divertire e intrattiene ancora a dovere. Tra acrobazie, inseguimenti e scazzottate, il ritmo è irrefrenabile. Un vero e proprio film simbolo della coppia Bud Spencer/Terence Hill, con un’automobile ormai iconica e un motivetto che non smetteremo mai di cantare.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

3.6/5

Perché ci piace

  • La coppia Bud Spencer/Terence Hill qui trova una genuinità rara che non può che divertire.
  • Il film ha un ritmo molto alto e molte trovate inventive sia dal punto di vista della comicità che nei momenti d’azione.
  • Con personaggi assurdi e scene iconiche, il film è un vero e proprio cult del nostro cinema.

Cosa non va

  • Qualche ingenuità a livello tecnico che non inficia l’intrattenimento.