Aladdin: Will Smith sul red carpet: “Il Genio è uno stimolo a fare del bene”

Intervista video a Will Smith e al cast di Aladdin sul red carpet della première europea a Londra: insieme all'attore anche il regista Guy Ritchie e il compositore Alan Menken.

INTERVISTA di 28/05/2019
Al 26228Rsm
Aladdin: Mena Massoud e Will Smith in una scena

Dopo il classico red carpet ci sono stati il blue carpet e il purple carpet di Avengers: Endgame e Avengers: Infinity War, ma stavolta la Disney si è superata: in occasione dell'anteprima londinese di Aladdin, live action del classico di animazione del 1992 diretto da Guy Ritchie, il tappeto aveva la stessa fantasia del tappeto volante del film, un'idea geniale, proprio come il Genio interpretato da Will Smith.

Accolto trionfalmente da una Leicester Square piena di fan, Will Smith ha raccolto il testimone di Robin Williams, facendo del Genio un personaggio cool, che canta e balla su sonorità hip-hop e dà consigli su come conquistare le ragazze, insomma la fusione perfetta di due dei sui ruoli più famosi, Hitch e Willy il principe di Bel-Air.

Aladdin 1
Aladdin: Will Smith in un momento del film

Sul suo personaggio l'attore ci ha detto: "Aladdin non si rende conto che alla principessa Jasmine piace già da prima di diventare qualcun altro. Nel film c'è un bellissimo messaggio sull'avere fiducia nella propria bellezza: sei meraviglioso e speciale come sei, ma non tutti devono accorgersene per forza, bastano un paio di persone che contano. Il Genio è un esempio di generosità: esaudire i desideri è un'idea da favola, ma simboleggia l'aiutare il prossimo ad avere una vita migliore, facendo tutto ciò che puoi per aiutare un'altra persona. C'è un bel messaggio nel cuore di questo film".

Aladdin, la recensione: a sorpresa, il migliore remake in live action della Disney fino a ora

La video intervista a Will Smith sul red carpet di Aladdin

Il cast di Aladdin su un red carpet speciale, il tappeto volante

Aladdin 7
Aladdin: una scena del film con Naomi Scott

Rispetto al classico Disney del '92 molto è cambiato, sopratutto per quanto riguarda la principessa Jasmine, che 27 anni fa voleva sposarsi per amore e oggi vuole essere il sultano. Due desideri che non sono in contrasto tra loro secondo la sua interprete, la brava e bella Naomi Scott: "Credo che Jasmine voglia entrambi: una cosa non esclude l'altra. Puoi essere ambiziosa e avere un uomo. Si può fare".

Aladdin, Alan Menken: "Will Smith ha reso più belle le mie canzoni"

Aladdin 13
Aladdin: Will Smith insieme a Mena Massoud in una scena del film

Nel ruolo del protagonista Aladdin c'è invece Mena Massoud, ottimo cantante e ballerino, che però ha dovuto fingere di non trovarsi a suo agio sulla pista da ballo: "È stato difficile perché ho dovuto imparare i passi e poi fare finta di non conoscerli. È stato impegnativo ma anche divertente". Il suo personaggio compie un gesto molto altruista, ovvero usare uno dei suoi desideri per dare la libertà al Genio.

Nella vita reale le persone farebbero un gesto così altruista o è solo una favola? Secondo il regista Guy Ritchie: "La vita è piena di gesti gentili e cattivi: ci sono entrambi. Il cuore del film è riuscire a mettere a freno la voglia di prendere in favore della generosità. Voglio dire, sai come va la vita, non ti farò una lezione". Secondo il compositore Alan Menken invece: "Karma! Se diffondi del bene nel mondo ti ritorna indietro. Non so chi mi sta guardando, ma sta guardando anche la tua anima: è importante sapere che puoi contribuire in modo positivo e che puoi mostrare amore, compassione e prenderti cura delle persone".