Woody Allen: Dylan Farrow parla del video inedito in cui lo accusa di abusi sessuali

A proposito del filmato e di Woody Allen Dylan Farrow ha dichiarato: "Decidere di pubblicare questo nastro ora non è stato affatto facile."

NOTIZIA di 02/03/2021

Dylan Farrow ha recentemente rilasciato una dichiarazione a proposito del video inedito in cui, alla tenera età di sette anni, accusa di abusi sessuali il padre adottivo Woody Allen; il filmato è andato in onda come parte del secondo episodio di Allen v. Farrow, documentario prodotto dalla HBO.

"Sto scrivendo queste parole perché, in tutta sincerità, ho perso il sonno a causa dell'episodio e sono sopraffatta dall'ansia", ha scritto la Farrow in una dichiarazione, che ha anche pubblicato su Twitter. "Nell'episodio di questa sera della docuserie Allen v. Farrow è presente un video in cui, all'età di sette anni, parlo degli abusi che ho subito a mia madre."

"Mia Farrow, mia madre, mi ha regalato questo video quando sono diventata adulta per farci quello che volevo. Mi mostra com'ero allora, una bambina tenera, giovane e vulnerabile: la 'Piccola Dylan' che da allora ho sempre cercato di proteggere." Ha concluso Dylan.

Il video stesso sarebbe stato registrato il 5 agosto 1992, il giorno dopo che la Farrow ha affermato di essere stata molestata da Woody Allen. Mia afferma di aver filmato questo video di sua figlia dopo che una baby sitter, Alison Strickland, ha affermato di essere entrata nella stanza nel momento in cui Allen stava posando la sua faccia sulla pancia di Dylan.

Allen ha negato le accuse da quando sono diventate pubbliche, a partire dalla sua battaglia per la custodia di Dylan. "Come è noto da decenni, queste accuse sono categoricamente false", ha dichiarato il regista in risposta al primo episodio di Allen v. Farrow. "Molte persone hanno indagato su di me all'epoca e hanno scoperto che, qualunque cosa Dylan sia stata indotta a credere, non si è mai verificato alcun abuso".